Home » 1. AGENDE POLITICHE, CONVEGNI, FORMAZIONE, LIBRI new » Agenda delle politiche sociali e dei servizi » criteri da assumere per l’assegnazione dei contributi al Fondo per Non Autosufficienza, da una scheda di Carlo Giacobini, Direttore editoriale di Superando.it, pubblicata in http://www.grusol.it/apriInformazioni.asp?id=3062

criteri da assumere per l’assegnazione dei contributi al Fondo per Non Autosufficienza, da una scheda di Carlo Giacobini, Direttore editoriale di Superando.it, pubblicata in http://www.grusol.it/apriInformazioni.asp?id=3062

«In attesa di una ridefinizione dei criteri di valutazione della disabilità aderenti a quanto  previsto dalla Convenzione sui diritti delle persone con disabilità (ratificata con Legge 18/2009)  ed in particolare dell’adozione della nozione di persona con necessità di sostegno intensivo (“more intense support”) prevista dalla stessa Convenzione, ai fini dell’individuazione delle persone con grave non autosufficienza si intendono  le persone in condizione di dipendenza

vitale da assistenza continua e vigile 24 ore su 24.

Sono tali le persone che rientrano in almeno una delle condizioni di seguito elencate.

a) Pazienti con gravi patologie degenerative non reversibili in ventilazione meccanica assistita o NIV [ventilazione non invasiva, N.d.R.] a permanenza 24h o coma.

b) Pazienti che a seguito di una malattia neoplastica, si trovano nella fase terminale, clinicamente documentabile, della loro vita (scala di Karnofsky con punteggio pari o inferiore al 30% oppure ECOG  [Eastern Cooperative Oncology Group, N.d.R.] con punteggio pari o

superiore a 3).

c) Pazienti con grave stato di demenza valutato sulla base della scala CDRs (Clinical Dementia Rating scale), con punteggio 5.

d) Pazienti con patologie ad andamento cronico degenerativo con pluripatologia (valutate sulla base della scala di valutazione CIRS – Cumulative Illness Rating Scale – a 14 item, con indice di severità uguale o maggiore di 3 e con indice di comorbilità uguale o maggiore di 3) e con almeno altre due patologie, non concorrenti, oltre la principale.

e) Pazienti con gravissimi disagi psichici o intellettivi o sordocecità che necessitino di assistenza vigile 24h con grave rischio della loro incolumità vitale.

f) Pazienti con cerebrolesioni o stati vegetativi che necessitino di assistenza vigile 24h con grave rischio della loro incolumità vitale.

Ai fini dell’erogazione di contributi o sostegni diretti o indiretti derivanti dal Fondo per la Non Autosufficienza di cui all’articolo 1, comma 1264,  della legge 27 dicembre 2006,  n. 296, si

assumono come prioritari e prevalenti i criteri indicati nel precedente elenco, rispetto a situazioni di minore gravità che comunque comportino un impegno assistenziale intenso».

tutto l’articolo qui   Informazione.


1 commento

  1. icittadiniprimaditutto scrive:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scorri la rete analitica dei Temi

Archivio cronologico

Scrivi il tuo indirizzo Email per ricevere gli aggiornamenti. Per cancellarti clicca sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter

Unisciti agli altri 1.935 follower

Follow POLITICHE SOCIALI e SERVIZI on WordPress.com

PFerrario su Twitter:

Vai a Segnalo.it

Benvenuti e bentornati, Paolo Ferrario

Statistiche del Blog

  • 1,107,560 visite
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.935 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: