Home » QUAIA LUCIANA » Intime erranze » INTIME ERRANZE di Luciana Quaia – Nodo Libri , recensione in Notizie Accanto n. 8, dicembre 2012

INTIME ERRANZE di Luciana Quaia – Nodo Libri , recensione in Notizie Accanto n. 8, dicembre 2012

INTIME ERRANZE di Luciana Quaia – Nodo Libri

“Così sono le cose della vita, attraversamenti oscillanti per aggiustare l’incostanza della felicità e attenuare il peso della pena”.

Nel suo recente libro “Intime erranze” edito da Nodo Libri, Luciana Quaia psicologa del Centro Donatori del Tempo della nostra città ne sviluppa l’essenza affrontando la malattia dell’Alzheimer.

Un libro che in una stesura contrappuntata da richiami letterari propone una modalità di contenimento “possibile” per quanti improvvisamente si trovino a confrontarsi con lo spinoso percorso della malattia.

Percorso che per descrivere i delicati passaggi psicologici che la vita  propone, e questa è una piacevole sorpresa per il lettore, si snoda attraverso la metafora del “Viaggio dell’Eroe” di Joseph Campbel, ogni capitolo del testo denomina la tappa dell’immaginario viaggio. Sono pagine di grandissima capacità comunicativa rivolte in primo luogo ai familiari dei malati ma, per le suggestioni che propone, anche a tutti coloro che sono sovrastati dall’esperienza della malattia : l’invito è a guardarsi dentro alla ricerca della forza per andare avanti.

Resistere al disagio che la malattia impone, alle modifiche per l’isolamento sociale che spesso ne consegue, alla perdita di ogni progettualità futura sono fattori che fortemente deprimono e che richiedono difficili adattamenti.

I passaggi considerati per costruire un percorso capace di sostenere questi difficili adattamenti (costruire resilienza) si focalizzano sulla presenza di diversi attori e strumenti: il tutore di resilienza, il gruppo di reciproco aiuto, la scrittura autobiografica.

Gli aspetti che nel testo traspaiono della biografia professionale e personale dell’autrice, la bibliografia  e la filmografia sono tutti preziosi tesori di un sapere fruibile consigliato sia a chi svolge attività di servizio nelle organizzazioni  e sia alle persone che si trovino nella necessità di resistere al disagio che la malattia impone.

La sintesi di questo “ascoltare… comprendere… agire…” è il “dono” che l’impegno attuato dà a coloro che hanno saputo consapevolmente addentrarsi nel delicato progetto del prendersi cura : ” ..il processo trasformativo … la personalità si è fatta più resistente alla “tenuta“ .. e più attrezzata ad affrontare il continuo movimento della vita, la sua instabilità, il suo vagare tra mondo interno ed esterno”. La vita è spesso attraversata dal dolore, ma non per forza si deve farsene sopraffare.

Una lettura di grandi contenuti il cui rigore scientifico è testimoniato da chi “nel ventre della balena “ c’è realmente passato ma con la spaziosità ricca e poetica di un testo letterario.

tratto da  Notiziario n.8 definitivo pdf

vai al sito  http://www.accanto-onlus.it/

Vai a Nodo Libri


1 commento

  1. icittadiniprimaditutto scrive:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scorri la rete analitica dei Temi

Scrivi il tuo indirizzo Email per ricevere gli aggiornamenti. Per cancellarti clicca sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter

Unisciti agli altri 2.549 follower

Cookies e Privacy

Diritti d’autore e cookies

Questo blog raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge
Ricordo che questo blog non contiene informazioni aggiornate con cadenza periodica regolare, non può quindi essere considerato giornale o periodico ai sensi della legge 62/2001 e non memorizza in alcun modo i dati comunicati dagli utenti tramite e-mail e gli stessi non vengono in alcun modo comunicati a terze parti. L’autore del blog non tratta in alcun modo i dati degli utenti. Gli utenti sono liberi di commentare gli articoli sotto la loro più completa responsabilità. Le immagini pubblicate, così come i testi, sono da intendersi come materiale di propaganda; qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del blog, che provvederà alla loro pronta rimozione.

Privacy:

Si informa che i dati, eventualmente ricavati dall’uso dei cookie, non sono in possesso dell’autore dei contenuti di questo blog. Il titolare di questi dati, come dei dati connessi alla privacy degli utenti e lettori è wordpress.com

Cookies:

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com .

Utilizzando questa piattaforma, noi Autori e Tu lettore siamo soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic

La piattaforma fa uso di cookie erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati raccolti sono a noi visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non abbiamo conoscenza di alcuno dei dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori, ad eccezione dell’email necessaria per lasciare un commento o contattarci.

Ricordo che è una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) che non desideri tramite opportuna configurazione del tuo browser

Vi informiamo quindi che navigando in questo sito accettate automaticamente l’uso dei cookie.

SE NON VUOI I COOKIES ABBANDONA QUESTO BLOG E NON CONSULTARLO.

Ovviamente è sempre possibile impostare il proprio browser per la NON memorizzazione dei cookie stessi.

Statistiche del Blog

  • 1,192,647 visite

Archivio cronologico

Benvenuti e bentornati, Paolo Ferrario

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.549 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: