Home » 4) POLITICA ITALIANA, GEOPOLITICA, STORIA » GEOPOLITICA » EUROPA » Regno Unito » GRAN BRETAGNA: il “Welfare Reform Act”, la più radicale ristrutturazione dello Stato sociale mai tentato dal 1945, in L’Espresso 25 aprile 2013

GRAN BRETAGNA: il “Welfare Reform Act”, la più radicale ristrutturazione dello Stato sociale mai tentato dal 1945, in L’Espresso 25 aprile 2013

 il “Welfare Reform Act”, il più radicale disboscamento dello Stato sociale mai tentato dal 1945.

Un intervento enorme, grazie al quale il mito ideologico fondativo dei conservatori, cioè la contrazione compulsiva della funzione dello Stato rispetto a quella del mercato, provvidenzialmente legittimata dall’ingente debito pubblico (2 mila miliardi di dollari, Moody’s per questo ha recentemente tolto al Paese la Tripla A), riceve
una robusta spinta in avanti.

Con milioni di famiglie appartenenti ai ceti più deboli investite dalla politica di rigore introdotta dal governo di coalizione di destra in carica.

Firmata del triumvirato Cameron-Osborne-Duncan Smith, rispettivamente primo ministro, cancelliere dello Scacchiere e ministro del Lavoro tory, appoggiata non senza qualche remora dai liberal-democratici di Nick Clegg, la riforma rappresenta una virata dalle implicazioni epocali per il tessuto sociale del Paese. L’esecutivo la introduce per porre fine a uno Stato sociale, secondo David Cameron, «non solo economicamente insostenibile, ma che intrappola le persone nella povertà, che incoraggia l’irresponsabilità, che diffonde segnali incredibilmente dannosi, come il fatto di credere di avere diritto ad avere qualcosa senza dare nulla in cambio. E che il non lavorare renda».

tutto l’articolo qui   unioneplurale : Message: GRAN BRETAGNA. Niente welfare siamo inglesi.


Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scorri la rete analitica dei Temi

Scrivi il tuo indirizzo Email per ricevere gli aggiornamenti. Per cancellarti clicca sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter

Unisciti agli altri 2.552 follower

Cookies e Privacy

Diritti d’autore e cookies

Questo blog raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge
Ricordo che questo blog non contiene informazioni aggiornate con cadenza periodica regolare, non può quindi essere considerato giornale o periodico ai sensi della legge 62/2001 e non memorizza in alcun modo i dati comunicati dagli utenti tramite e-mail e gli stessi non vengono in alcun modo comunicati a terze parti. L’autore del blog non tratta in alcun modo i dati degli utenti. Gli utenti sono liberi di commentare gli articoli sotto la loro più completa responsabilità. Le immagini pubblicate, così come i testi, sono da intendersi come materiale di propaganda; qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del blog, che provvederà alla loro pronta rimozione.

Privacy:

Si informa che i dati, eventualmente ricavati dall’uso dei cookie, non sono in possesso dell’autore dei contenuti di questo blog. Il titolare di questi dati, come dei dati connessi alla privacy degli utenti e lettori è wordpress.com

Cookies:

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com .

Utilizzando questa piattaforma, noi Autori e Tu lettore siamo soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic

La piattaforma fa uso di cookie erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio. I dati raccolti sono a noi visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non abbiamo conoscenza di alcuno dei dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori, ad eccezione dell’email necessaria per lasciare un commento o contattarci.

Ricordo che è una tua libertà / scelta / compito bloccare tutti i cookie (di qualunque sito web) che non desideri tramite opportuna configurazione del tuo browser

Vi informiamo quindi che navigando in questo sito accettate automaticamente l’uso dei cookie.

SE NON VUOI I COOKIES ABBANDONA QUESTO BLOG E NON CONSULTARLO.

Ovviamente è sempre possibile impostare il proprio browser per la NON memorizzazione dei cookie stessi.

Statistiche del Blog

  • 1,192,909 visite

Archivio cronologico

Benvenuti e bentornati, Paolo Ferrario

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.552 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: