COMUNE DI MILANO – Comunicazione Preventiva d’Esercizio delle Unità d’Offerta Sociale (CPE) e loro Accreditamento.

Comunicazione Preventiva d’Esercizio delle Unità d’Offerta Sociale (CPE) e loro Accreditamento.

La Regione Lombardia, con Decreto della Direzione Generale Famiglia e Solidarietà Sociale n. 1254/2010, ha stabilito  nuove norme per  i gestori che intendono attivare una struttura tra quelle appartenenti alla rete sociale, tra quelle sotto elencate. Gli interessati devono presentare la CPE – Comunicazione Preventiva di Esercizio  (corredata dalla documentazione prevista), che sostituisce a tutti gli effetti l’Autorizzazione al Funzionamento , direttamente al Comune di Milano e, più precisamente, all’Ufficio Autorizzazioni Monitoraggio Controllo – Settore Politiche della Famiglia – della Direzione Centrale Famiglia, Scuola e Politiche Sociali, sito in Via Porpora n.10 – 20131 Milano.

La CPE può essere, peraltro, anche fatta pervenire al sopra citato Ufficio a mezzo posta raccomandata A.R.
Una copia della CPE, esclusa la documentazione allegata, deve essere inviata anche all’Asl Milano – Servizio Vigilanza e Accreditamento – Via Statuto n.5 –  20121 Milano.

Le strutture socio-assistenziali facenti capo alla rete sociale sono:
• Nido d’Infanzia;
• Micronido:
• Centro Prima Infanzia;
• Nido in Famiglia;
• Centro Aggregazione Giovanile;
• Comunità Alloggio Disabili;
• Servizio di Formazione all’Autonomia per Persone Disabili;
• Centro Diurno Anziani;
• Comunità Educativa;
• Comunità Familiare;
• Alloggio per l’Autonomia;
• Centro Ricreativo Diurno;
• Centro Socio Educativo.

Casi in cui la CPE – Comunicazione Preventiva di Esercizio –  deve essere presentata:
– messa in esercizio di unità d’offerta afferenti alla rete sociale;
– variazione della capacità ricettiva dell’unità d’offerta,
– trasformazione di unità d’offerta esistenti;
– trasferimento in altra sede di unità d’offerta esistenti;
– cambiamento del soggetto gestore.

Casi in cui la CPE  (Comunicazione Preventiva di Esercizio) non deve essere presentata:
– cambio della persona del Legale Rappresentante o dell’Amministratore del soggetto gestore (è sufficiente inviare lettera per informazione);
– sperimentazione di un’unità d’offerta innovativa e non rientrante nella rete regionale (è sufficiente inviare comunicazione contenente i contenuti organizzativi e strutturali della sperimentazione. L’Ufficio prenderà atto con apposito provvedimento);
– messa in esercizio di attività sociali tra quelle previste dall’art. 3 – comma 2 – della Legge n.3/2008. Il gestore deve, comunque, garantire il rispetto delle Leggi Regionali o Nazionali in materia di Igiene e Sanità Pubblica, di Sicurezza degli Impianti, di Urbanistica-Edilizia e, nel caso di utilizzo di personale dipendente, il rispetto di quanto stabilito in materia di rapporti di lavoro dalla normativa vigente. È opportuno che il gestore invii all’Ufficio Comunale una relazione dalla quale si evinca la caratteristica dell’attività avviata sul territorio.

Procedimento per la messa in esercizio:
– presentazione della CPE, utilizzando la modulistica allegata;
– l’Ufficio Autorizzazioni – Monitoraggio – Controllo verifica la completezza della comunicazione e di quanto autodichiarato, relativamente ai requisiti posseduti, nonché la presenza dei certificati relativi ai requisiti soggettivi, entro 30 giorni lavorativi;
– il Comune, effettuate le verifiche indicate, richiede all’Asl Milano  la visita di vigilanza, che sarà effettuata entro 60 giorni dalla data di ricevimento della richiesta. Entro 75 giorni dalla richiesta del Comune, l’ Asl Milano  è tenuta a dare esito dell’attività di vigilanza sia al Comune che al gestore.

Accreditamento
Sempre con il citato Decreto Regionale n. 1254/2010, la Regione Lombardia fornisce informazioni più dettagliate sul sistema di Accreditamento.
L’accreditamento è il processo di ulteriore qualificazione delle Unità d’Offerta Sociale in esercizio.
La richiesta di accreditamento è volontaria.
Il soggetto “accreditato” viene riconosciuto come soggetto che può erogare prestazioni o servizi, relativi all’Unità d’Offerta Accreditata, per conto del Servizio Pubblico.
Il Comune di Milano ha avviato un processo sperimentale per l’ accreditamento di offerte multiple all’interno di una rete Pubblico/Privato,  per perseguire obiettivi di più alti livelli di qualità ed efficienza negli interventi e servizi per soddisfare i bisogni sociali della cittadinanza. Ciò genererà  un mercato sociale regolato,  al quale i cittadini possono rivolgersi, esercitando la propria libertà di scelta, con il riconoscimento e il sostegno delle proprie fragilità, garantito dalla responsabilità pubblica.
In questa fase, l’accreditamento è presupposto necessario per poter stipulare contratti o convenzioni per l’acquisto delle prestazioni di tipo educativo per la Prima Infanzia e socio-educativo e socio-assistenziale personalizzato per minori, adolescenti, anziani, disabili e loro famiglie.
Condizione fondamentale e indispensabile per ottenere l’accreditamento di un’unità d’offerta sociale è “essere in regolare esercizio”, ovvero aver presentato la CPE per la stessa unità d’offerta ed aver avuto esito positivo dalla relativa attività di vigilanza espletata dall’Asl Milano.  Inoltre è necessario possedere tutti i requisiti di qualificazione fissati dal Comune (per ulteriori informazioni seguire i link nella sezione Siti utili).

Presentazione della richiesta di Comunicazione Preventiva di Esercizio e della richiesta di Accreditamento
Il Gestore per la presentazione della CPE (Comunicazione Preventiva di Esercizio), nonché per la procedura di accreditamento, si dovrà attenere a quanto previsto dalla normativa regionale vigente che, per opportuna conoscenza, si allega.
La presentazione della CPE dovrà avvenire utilizzando gli appositi moduli, anch’essi allegati.

La richiesta di accreditamento è presentata dall’ Ente Gestore, attraverso il suo Legale Rappresentante.

N.B.: le informazioni, relative alle procedure di accreditamento, saranno disponibili negli appositi bandi che verranno, di volta in volta, pubblicati sul Sito del Comune di Milano sotto la voce “Bandi”.

Per informazioni sulle modalità della presentazione della CPE (Comunicazione Preventiva di Esercizio):
Ufficio Autorizzazioni – Monitoraggio – Controllo
Tel.: 02-884.62665 – 62675
Fax: 02-884.62646

Orario di apertura:
Su appuntamento, da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.30

 


 

Allegati

COMUNE DI MILANO – Comunicazione Preventiva d’Esercizio delle Unità d’Offerta Sociale (CPE) e loro Accreditamento.

Blogged with the Flock Browser

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.