La telefonata in Questura di Silvio Berlusconi, nella notte tra il 27 e il 28 maggio scorsi, per ottenere il “rilascio” di Ruby fu un «indebito intervento» sui funzionari di polizia. Per il gip, Berlusconi con la sua telefonata avrebbe agito «al di fuori di qualsiasi prerogativa istituzionale e funzionale propria del presidente del Consiglio dei ministrì»

La telefonata in Questura di Silvio Berlusconi, nella notte tra il 27 e il 28 maggio scorsi, per ottenere il “rilascio” di Ruby fu un «indebito intervento» sui funzionari di polizia. È un passaggio del decreto con il gip di Milano Cristina Di Censo ha disposto il giudizio immediato per il premier, accusato di concussione e prostituzione minorile per il caso Ruby.
Nelle 27 pagine del suo provvedimento, il giudice, oltre a elencare dettagliatamente gli elementi raccolti dai pm che hanno portato a ritenere la sussistenza dell’evidenza della prova – tra cui anche la presenza dell’altra minorenne Iris Berardi ad Arcore e la «disponibilità di ingenti somme di denaro da parte di Ruby» – si sofferma sull’ormai nota notte in Questura, quando la giovane marocchina venne trattenuta negli uffici di via Fatebenefratelli per via di un furto.
Per il gip, Berlusconi con la sua telefonata avrebbe agito «al di fuori di qualsiasi prerogativa istituzionale e funzionale propria del presidente del Consiglio dei ministrì»

4 commenti

  1. Farisei e sepolcri imbiancati! Non difendo Berlusconi.
    Chi così scrive dimentica che la “Raccomandazione” è comportamento diffuso tra gli indigeni dell’italico Stivale . Chi ha anche un minimo d’influenza, ti dice, vai lì e dì che ti mando io. Più influenza hai più consciamente o inconsciamente cerchi conferme e nel caso omaggi nella o dalla tuo, personale circolo d’influenza. Quante telefonate facciamo ad amici o conoscenti e quante ne riceviamo da altri che iniziano così : ” Senti, tu, per caso,conosci nessuno che, là, in, oppure con il “Sai mica se, ec. “. I tecnici della comunicazione lo chiamano passaparola , altro referenza attiva, quando telefonerai dirai alla persona: buongiorno! Le telefono da parte di, piuttosto “mi manda Picone”. Favore per favore, si faceva così anche con le indulgenze..
    Cerchiamo tutti conferme e più potere abbiamo, più vogliamo esibirlo, se hai potere ma nessuno lo sà e lo ammira, che potere è? Come tenere una bella automobile chiusa in garage.
    Domanda retorica: se voi foste stati al suo posto, in quelle “condizioni”, cosa avreste fatto??
    Siate sinceri
    Che poi il potere possa manifestarsi con modalità criticabili, magari antidemocratiche è un altro discorso

    Mi piace

  2. dissento in modo radicale e sono molto sorpreso di questa opinione
    qui si trattava di una minorenne
    e intrattenere rapporti sessuali con una minorenne è un reato.
    un reato: punto e basta
    quasto è un sito di politica sociale. è rivolto ad assistenti sociali, educatori , psicologi, magisttati. persone che quotidianamente hanno a che fare con abusi
    mettere tutto sullo stesso pikano e non distinguere in una idistinta “italianità” ni trova in dissenso innanzitutto morale e poi politico
    grazie per il commento

    Mi piace

  3. Per carità!
    Il mio punto di vista è diverso dal tuo, appunto perchè è un punto di vista. Non giustifico (la premessa), nè difendo. Anzi, mi daresti del Talebano. Quanto agli “Abusi”, alla violenza esplicita ed implicita, mi sento sodomizzato ogni giorno.
    E’il potere dell’ignoranza.
    Sai che in alcune regioni dell’italico stivale il costume dello “Jus primae noctis”, mi raccontano,esiste ancora, soprattutto in qualche paesino arrampicato su qualche montagna?
    Altro che abusi, altro che violenza. Sai che a Napoli esistono ancora i “Femminielli”, naturalmente minorenni.? Sai che è ancora diffusa, in qualche italica area, isole comprese la pratica dell’incesto?
    Non era e non è mia intenzione giustificare, il mio tentativo è spiegare i motivi per cui.Poi in una fase successiva aiutare con soluzioni semplici, poco costose ed efficaci, proprio il tuo “Audience”.

    Mi piace

Rispondi a Emilio Odescalchi Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.