Patrizia Taccani (a cura di), Famiglie, anziani, lavoro di cura, 2015, i Quid di Prospettive Sociali e Sanitarie

i Quid

La collana di Prospettive Sociali e Sanitarie

[Piani di zona tra innovazione e fragilità]

Con l’offerta dei Quid, Prospettive Sociali e Sanitarie risponde a un’esigenza dei lettori: docenti, formatori, professionisti e studenti ci domandano di selezionare e riorganizzare in modo ragionato gli articoli apparsi sulla rivista che trattano un determinato tema. Articoli recenti e meno recenti, ma tuttora attuali. Il successo del primo volume, dedicato ai Piani di zona e costruito utilizzando articoli usciti su PSS, ci ha inoltre fatto riflettere sulle possibilità che una collana come questa ci offre, dando anche l’opportunità di valorizzare testi monografici, non pubblicabili integralmente sulla rivista per le dimensioni. I Quid “inedita” ci permettono così di selezionare anche questo tipo di materiale, tra le tematiche più vicine alla rivista, proponendolo come pubblicazione ad hoc. Infine, l’ultima nata della collana: la linea “i Quid” Album, disponibile solo in PDF e acquistabil facilmente con un pagamento online. I Quid Album si propone di raccogliere e “mettere in ordine”, in maniera particolarmente flessibile, parte del ricco bagaglio di esperienze su determinate temi che, attraverso PSS, in questi anni abbiamo raccolto e condiviso.

I QUID ALBUM, DISPONIBILI SOLO IN PDF

Seleziona
Seleziona…
Metodi ed esperienze di valutazione nel sociale – €6,00
Supervisione. Riflessioni ed esperienze nel sociale – €6,00
Famiglie, anziani, lavoro di cura – €6,00
I tre Quid Album a prezzo scontato – €15,00

  • [i Quid Album 3] NOVITÀ Patrizia Taccani (a cura di), Famiglie, anziani, lavoro di cura, 2015. Il termine “cura” proposto in questo volume contiene una pluralità di significati e molteplici sfumature riferite a gesti, sentimenti, interazioni, valori che si traducono in una pratica complessa, innestata sulla relazione interpersonale, rivolta alla promozione e al mantenimento di una buona qualità della vita del destinatario. Viene oltrepassato il concetto di cura sanitaria (cure) e ci si trova immersi nel mondo del lavoro di cura (care). In particolare in queste pagine viene presa in considerazione la cura rivolta ad anziani da parte di loro familiari. Quando si riflette sui problemi che un sistema familiare può trovarsi a fronteggiare a seguito della sopravvenuta diminuzione o perdita di autonomia di un membro, troppo spesso si resta colpiti dall’evento in sé, dalla gravità della malattia o della conseguente disabilità. L’esperienza ha mostrato che altrettanta attenzione in realtà deve ricevere il ruolo che malattia e disabilità giocano nelle relazioni familiari. Una lettura multidimensionale aiuta gli operatori dei servizi a distinguere tra situazioni in cui attraverso il dare e ricevere cura i soggetti implicati costruiscono un rapporto caratterizzato da reciproca accettazione, e situazioni dove invece la tutela della qualità della vita dell’anziano da parte di un familiare viene meno. Il Quid si propone come una sorta di percorso di ri-esplorazione del lavoro di cura svolto da familiari per i propri anziani non autosufficienti, attraverso la ri-proposizione di articoli  pubblicati da PSS sul tema.

  • 2015-03-18_171848 2015-03-18_172116
  • Scarica l’indice e la presentazione in PDF

da:

Prospettive Sociali e Sanitarie: i quid


E’ online il nuovo Quid Album, disponibile solo in pdf.

Patrizia Taccani (a cura di), Famiglie, anziani, lavoro di cura, 2015.
Il termine “cura” proposto in questo volume contiene una pluralità di significati e molteplici sfumature riferite a gesti, sentimenti, interazioni, valori che si traducono in una pratica complessa, innestata sulla relazione interpersonale, rivolta alla promozione e al mantenimento di una buona qualità della vita del destinatario. Viene oltrepassato il concetto di cura sanitaria (cure) e ci si trova immersi nel mondo del lavoro di cura (care). In particolare in queste pagine viene presa in considerazione la cura rivolta ad anziani da parte di loro familiari. Quando si riflette sui problemi che un sistema familiare può trovarsi a fronteggiare a seguito della sopravvenuta diminuzione o perdita di autonomia di un membro, troppo spesso si resta colpiti dall’evento in sé, dalla gravità della malattia o della conseguente d isabilità. L’esperienza ha mostrato che altrettanta attenzione in realtà deve ricevere il ruolo che malattia e disabilità giocano nelle relazioni familiari. Una lettura multidimensionale aiuta gli operatori dei servizi a distinguere tra situazioni in cui attraverso il dare e ricevere cura i soggetti implicati costruiscono un rapporto caratterizzato da reciproca accettazione, e situazioni dove invece la tutela della qualità della vita dell’anziano da parte di un familiare viene meno. Il Quid si propone come una sorta di percorso di ri-esplorazione del lavoro di cura svolto da familiari per i propri anziani non autosufficienti, attraverso la ri-proposizione di articoli  pubblicati da PSS sul tema.
Scarica l’indice e la presentazione in PDF

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.