weworld: Violenza sulle Donne. Tempo scaduto Quanto vale investire in prevenzione e contrasto. Analisi SROI delle politiche d’ intervento, MERCOLEDÌ 1 MARZO 2017 ORE 10.30 – 13.00, Camera dei Deputati – Sala Aldo Moro Piazza Montecitorio ingresso principale – Roma

 

è lieta di invitarla

MERCOLEDÌ 1 MARZO ORE 10.30 – 13.00

 

alla presentazione di

Violenza sulle Donne. Tempo scaduto

Quanto vale investire in prevenzione e contrasto. Analisi SROI* delle politiche d’ intervento

*social return on investment

 

WeWorld presenta una nuova indagine, che completa e rilancia la riflessione sui costi, le politiche e gli investimenti necessari per prevenire e contrastare la violenza contro le donne.

 

Un nuovo rapporto che, partendo dal quadro normativo della Convenzione di Istanbul, ratificata dall’Italia nel 2013, delinea le politiche e i programmi, con i relativi costi di investimento, che consentirebbero di avviare un efficace processo di eliminazione della violenza, realizzando importanti ritorni sociali.

 

Nel 2013 WeWorld lanciava quella che è diventata una delle indagini più significative per la conoscenza della violenza maschile contro le donne: Quanto costa il Silenzio? Indagine nazionale sui costi economici e sociali della violenza contro le donne”. Uno studio che ha permesso di porre l’accento sulla dimensione economica di un fenomeno sottovalutato, complesso e ancora poco conosciuto, benché interessi 6 milioni di donne tra i 16 e i 70 in Italia nell’arco della loro vita, provocando sofferenze profonde che riguardano non solo le donne interessate, ma anche i loro figli e la società tutta.

 

A fronte dei c.ca. 17 miliardi di costi che il nostro paese paga –inconsapevolmente- per servizi, danni diretti ed indiretti, effetti a lungo termine della violenza, come stimato nel 2013,quanto sarebbe invece il ritorno sociale di 1 euro investito in politiche di prevenzione(campagne di sensibilizzazione, educazione specifica, formazione figure professionali…) o interventi di contrasto, cura e presa in carico (assistenza in tema di denunce, servizi di supporto specializzati etc.), che impediscano il ripetersi della violenza?

Possiamo dire che vale la pena, non solo per ovvie ragioni politiche ed etiche, contrastare la violenza, ma anche perché è economicamente conveniente?

Quali interventi sembrano avere i ritorni sociali più promettenti? Come si articolano prevenzione primaria e secondaria e contrasto?

 

A tutti questi interrogativi, lo studio di WeWorld, realizzato sotto la supervisione di un Comitato scientifico che include Antonella Picchio (Università di Modena e Reggio Emilia),Giuseppina Muratore (Istat), Michele Palma (Dipartimento per le Pari Opportunità), darà una risposta convincente, offrendo un modello di pianificazione a lungo termine che porti, a costi ragionevoli, a una drastica riduzione del fenomeno.

 

Un contributo significativo al varo di politiche di risposta e contrasto al fenomeno che il Parlamento, il Governo, le Regioni sono chiamati a promuovere ed attuare in collaborazione con gli enti locali e gli attori che gestiscono servizi di supporto specializzati (Centri antiviolenza, case rifugio, fondazioni…).

 

WeWorld ha chiamato a discutere le conclusioni del rapporto tutti i principali attori nazionali.

 

Ingresso a partire dalle ore 10.00

Camera dei Deputati – Sala Aldo Moro Piazza Montecitorio ingresso principale – Roma

RSVP

comunicazione@weworld.it

Si prega confermare la propria presenza

Per Informazioni

Chiamare 02 36215318

Ufficio stampa WeWorld  Greta Nicolini, Tel 02.36.21.53.45  greta.nicolini@weworld.it

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.