MAPPE nelle POLITICHE SOCIALI e nei SERVIZI

Home » Z-Attesa Collocazione » scissionisti del PD: una prospettiva di governo 5 stelle con alleata la sinistra senza Renzi, articolo di UMBERTO MINOPOLI

scissionisti del PD: una prospettiva di governo 5 stelle con alleata la sinistra senza Renzi, articolo di UMBERTO MINOPOLI

estratti:

Per gli scissionisti sono una forza di centro, il “nuovo centro” con cui e’ possibile allearsi. E’ questo che sostengono da tre anni. Dopo il 4 dicembre questo loro giudizio insano e’ diventato, addirittura, una condotta politica: si e’ indebolito il Pd, con la scissione, per favorire un cambio politico: non una prospettiva di governo del Pd con alleati antigrillo ( compresa la destra non estremista e populista) ma una prospettiva di governo 5 stelle con alleata la sinistra senza Renzi. Ecco il disegno degli scissionisti.

Mentre i n Europa i moderati e la sinistra di governo sono un argine verso il populismo ( dalla Spagna, alla Germania, dall’Olanda alla Francia) in Italia si abbassa la guardia. E il populismo viene dichiarato ( Bersani) addirittura un nuovo centro. Con cui fare un centro-sinistra, per intenderci. E’ Weimar: un settore della sinistra si e’ piegato al grillismo, il nuovo sovversivismo ( termine gramsciano tra i piu’ belli e duraturi) e la versione italiana del populismo sfascista di destrasinistra. Che e’, per fortuna, perdente in Europa ma puo’ vincere in Italia.

L'OTTIMISTA

I sondaggi fino al 4 dicembre ( compreso) davano, abbondantemente il Pd primo partito. Se ricordate bene la preoccupazione di alcuni ( anche autorevolissimi politici) era, piuttosto, il ballottaggio ( previsto dall’Italicum). Si diceva:” e’ rischioso perche’ nel confronto diretto tra Pd ( primo partito) e 5 Stelle ( sondo partito) al ballottaggio, i populisti di Grillo possono vincere. E questo sarebbe un tragedia immane. Meglio eliminare il ballottaggio”. Si presumeva che, in un’elezione proporzionale secca. il Pd sarebbe risultato primo partito e il pericolo 5 Stelle sarebbe stato rimosso. Per questo fu cambiato l’Italicum. Con la adesione della minoranza Pd. Poi, con l’abbattimento del governo Renzi, il quadro politico e’ cambiato. Si e’ indebolito l’argine antipopulista rappresentato, fino al 4 dicembre, dal Pd. Si e’ scientificamente operata, a tavolino, una manovra per indebolire il Pd. Gli ingenui pensavano che la scissione del Pd fosse immotivata, dovuta a contrasti sulle…

View original post 434 altre parole


Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Classificazione degli argomenti

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 3.671 follower

Follow MAPPE nelle POLITICHE SOCIALI e nei SERVIZI on WordPress.com

Articoli Recenti

Archivi

Statistiche del Blog

  • 1,638,223 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: