censimento delle strutture socio-riabilitative per il recupero dei tossicodipendenti Lo studio, a cura della Scuola superiore dell’amministrazione dell’interno, fotografa la situazione in Italia al 31 marzo 2010, da Ministero Dell’Interno – Notizie

Droga, pubblicato il censimento delle strutture socio-riabilitative per il recupero dei tossicodipendenti

Lo studio, a cura della Scuola superiore dell’amministrazione dell’interno, fotografa la situazione in Italia al 31 marzo 2010

Una fotografia sulla consistenza delle strutture private operanti in Italia nel campo del recupero dei tossicodipendenti è disponibile grazie ad uno studio curato periodicamente dalla Scuola superiore dell’amministrazione dell’interno.

Le informazioni sulle strutture sono disaggregate a livello regionale e provinciale e suddivise in base alla tipologia (residenziale, semi-residenziale e ambulatoriale) e riporta la sede legale e sociale, con l’indirizzo, i recapiti telefonici e di fax delle singole strutture, nonché l’eventuale iscrizione all’albo, le convenzioni, la ricettività ed il numero di utenti in carico, alla data del 31 marzo dell’anno di riferimento.

LE COMUNITÀ TERAPEUTICHE

La nascita e la diffusione delle comunità terapeutiche è stata una delle risposte che la società ha fornito rispetto alla diffusione del fenomeno della tossicodipendenza in Italia. I modelli terapeutici proposti e le metodologie su cui si basa l’offerta terapeutica delle comunità costituiscono una risposta efficace ed articolata al problema droga.

La diversità di soluzioni proposte dagli operatori delle comunità deriva anche dai contesti socio-culturali delle diverse tipologie di utenti ed ogni strategia operativa presuppone una filosofia sull’origine della tossicodipendenza e un conseguente approccio terapeutico.

Alcune comunità ancora oggi interpretano il fenomeno come originato dal disagio psicologico vissuto nelle prime fasi di vita e nell’adolescenza degli individui, per altre la tossicodipendenza sarebbe originata dall’insoddisfazione o dall’inadeguatezza di personalità particolarmente fragili alla realtà sociale; alcune comunità si pongono come famiglie sostitutive che aiutano gli individui a diventare autonomi e ad assumersi delle responsabilità nei confronti della propria esistenza, altre invece si pongono come realtà micro sociali alternative.

Le strutture socio-riabilitative a volte utilizzano come metodologia di cura la condivisione di un modello di vita e puntano sulla costruzione di personalità libere dalla droga che siano in grado, una volta terminato il percorso terapeutico, di trasferire anche all’esterno gli ideali acquisiti ed interiorizzati. Di queste, una parte danno un grande rilievo all’attività lavorativa, con l’obiettivo di far crescere i tossicodipendenti, bloccati dalla droga in uno stadio adolescenziale, attraverso l’acquisizione di competenze ed assunzione di responsabilità personali da utilizzare una volta terminato il percorso terapeutico.

Altre ancora, con l’ausilio della psicoanalisi e delle tecniche di psicoterapia individuale e di gruppo, puntano sulla presa di coscienza, da parte delle persone in trattamento, dei conflitti profondi che hanno determinato i loro comportamenti devianti: l’obiettivo di quest’ultimo approccio è di far acquisire agli individui la capacità di riconoscere e gestire le proprie tensioni inconsce. In alcune comunità tali approcci differenti possono coesistere.

Ministero Dell’Interno – Notizie.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.