MAPPE nelle POLITICHE SOCIALI e nei SERVIZI

ONCOLOGIA E TERRITORIO. I tumori del retto, 10 e 11 marzo 2017, all’Auditorium del Collegio Gallio


2017-02-24_1647192017-02-24_1647452017-02-24_1647572017-02-24_1648092017-02-24_164825

2017-02-24_164719

Lo sviluppo territoriale. Come coinvolgere attori, risorse e competenze (corso di 6 mezze giornate: 16/03, 30/03, 13/04, 27/04, 11/05, 25/05 – dalle ore 09.30 alle ore 13.00), MILANO ANCI Lombardia via Rovello, 2, fonte informativa: RisorseComuni


Contenuti
I temi trattati nelle sessioni di Laboratorio faranno riferimento al «ciclo di governo territoriale» articolato in otto funzioni fondamentali, ciascuna delle quali caratterizzata da una parola-chiave:
1) analisi del contesto territoriale e delle variabili in gioco e valorizzazione del sistema di governo territoriale: è la conoscenza, la competenza differenziale richiesta dall’approccio di governo;
2) individuazione e valutazione degli interessi interagenti, dei bisogni da soddisfare e del valore pubblico da generare: l’azione di governo è finalizzata a generare effetti significativi per la comunità amministrata;
3) identificazione e qualificazione del sistema degli attori, dei portatori di interesse e delle reti di relazioni: è centrale il sistema degli stakeholder coinvolti o da coinvolgere nell’azione di governo;
4) programmazione di «strategie di secondo livello» per la regolazione dei territori capaci di orientare il sistema degli attori verso gli effetti da conseguire: fondamentale è la capacità di formulare strategie indirette che orientino il sistema degli attori a convergere verso l’obiettivo da perseguire;
5) definizione delle modalità e degli strumenti di governance territoriale: una volta identificato il sistema degli attori è necessario delineare il sistema di governance con cui organizzarne il coinvolgimento;
6) attrazione di attori, risorse e competenze, abilitazione e promozione della progettualità dei soggetti e degli stakeholder, attivazione della capacità di governo degli attori implicati: tre piloni portanti del governo territoriale sono l’attrazione, l’abilitazione e l’attivazione;
7) valutazione degli effetti delle politiche e degli impatti degli obiettivi di governo territoriale: l’azione di governo richiede la valutazione e la rendicontazione degli effetti generati;
8) sviluppo del modello sussidiario ed empowerment dei cittadini: il tema centrale è in questo caso la sussidiarietà.

vai a:

Sorgente: RisorseComuni


2017-02-24_153154

Millennials, il sesso incomincia a 17 anni. Ma sanno poco su protezione e contraccezione – Repubblica.it, febbraio 2017


Il 93% sta sempre attento per evitare gravidanze, il 74% si protegge dalle infezioni sessualmente trasmesse, il 71% usa il profilattico. Ma il 17,6% è convinto di proteggersi dalle malattie usando la pillola anticoncezionale. E’ la fotografia scattata dal Censis del rapporto che i giovani hanno con la sessualità

di IRMA D’ARIA

vai a:

Sorgente: Millennials, il sesso incomincia a 17 anni. Ma sanno poco su protezione e contraccezione – Repubblica.it

dentro il PD si delineano tre candidati che occupano le tre caselle nelle quali si va riposizionando la sinistra nelle democrazie avanzate, in landino.it


Renzi si conferma il candidato della sinistra liberale italiana, un orizzonte necessariamente variegato che mantiene il dna della vocazione maggioritaria pur in un presenza di un sistema elettorale che la disincentiva. Vocazione maggioritaria che è allo stesso tempo strategia per la competizione elettorale e contenuto della proposta di governo.

Orlando è il candidato della socialdemocrazia, quella che ha scelto una strategia soft di modernizzazione della tradizione. E’ la sinistra che pur restando nell’ottica di governo non accetta la sentenza dahrendorfiana sulla fine del secolo socialdemocratico

Emiliano è il candidato della sinistra populista, quella che in sostanza dice da sinistra – ma si tratta di un punto geografico che nessuna mappa può più certificare – le stesse cose che dicono Salvini e Meloni, Brunetta e Grillo, Trump e Farage.

Sorgente: Non tutto il male viene per nuocere

Incontro con il filosofo EMANUELE SEVERINO: presentazione dell’ASES – Associazione Studi Emanuele Severino, presso il salone Vanvitelliano nel Palazzo della Loggia, sede del Comune di Brescia, Sabato 25 febbraio 2017 alle ore 10.00


Il pensiero filosofico di Emanuele Severino


L’Associazione di Studi Emanuele Severino
in collaborazione con il Comune di Brescia

organizza
il 25 febbraio alle ore 10:00
presso
Salone Vanvitelliano di Palazzo della Loggia

Incontro con il filosofo
EMANUELE SEVERINO

Per la presentazione, in occasione del suo compleanno,
dell’Associazione a lui dedicata che ha sede a Brescia.

Intervengono
Emilio Del Bono
(Sindaco di Brescia)
Vincenzo Milanesi
(Rettore emerito, direttore del Fisppa dell’Università di Padova e Presidente dell’Associazione di Studi Emanuele Severino)
Ines Testoni
(Professore associato di Psicologia sociale presso Università di Padova e vicepresidente dell’Associazione di Studi Emanuele Severino)

Anna Ludovica Severino, vice presidente della associazione

sen. Paolo Corsini
(Storico, già sindaco di Brescia)

Paolo Barbieri
(Direttore rivista QuiLibri)

Claudio Bragaglio
(Nuova Libreria Rinascita)

Giulio Goggi
(Professore di filosofia. Collabora con l’Università Vita-Salute San Raffaele con seminari legati al corso di Ontologia fondamentale)

L’Associazione di Studi Emanuele Severino è nata su iniziativa di un gruppo di studiosi…

View original post 184 altre parole

DISABILITA’, PROGETTUALITA’, PROSPETTIVE. Verso quale futuro?, a cura di Claudio Caffarena, i Quid di Prospettive sociali e sanitarie, Milano, 201, pagg. 64


Può essere acquistato  qui: http://pss.irsonline.it/pagine.php?id=6

2017-02-23_1737102017-02-23_173751

In linea con gli altri Quid della collana, questo volume propone una raccolta selezionata di ciò che è uscito sulla rivista sul tema della disabilità. Nei 16 anni presi in considerazione (2001–2016), la tematica “disabilità” è stata affrontata da Prospettive Sociali e Sanitarie da differenti punti di vista, offrendo una panoramica ricca e articolata. La chiave di lettura che ha guidato la scelta degli articoli che compongono il Quid è stata suggerita dal tema di fondo che l’IRS sta portando avanti e che ha affrontato in tre importanti convegni: quello, cioè, della “costruzione del welfare”. Un percorso che ha visto il coinvolgimento di molti soggetti appartenenti ad ambiti diversi: le istituzioni pubbliche, il mondo della cooperazione, l’associazionismo nelle differenti articolazioni. E questa riflessione si è rivelata sin dall’inizio come particolarmente impegnativa, come sottolinea Ranci Ortigosa nella presentazione del convegno del 2011: “Va riesaminato e ristrutturato l’insieme, perché è disfunzionale rispetto alle finalità, inefficace rispetto agli obiettivi, inefficiente nel suo operare. E perché, non potendo far conto su risorse aggiuntive esterne, occorre ottimizzare l’uso delle risorse tuttora disponibili, superando barriere di norme obsolete, di settorializzazione dell’utenza, di parcellizzazione degli interventi e delle prestazioni”. Ci è sembrato pertanto interessante cercare di capire come, in questi anni, la riflessione sul tema disabilità si sia avvicinata a questa tematica, in che modo le proposte formulate possano trovare ostacoli o essere accolte da un contesto in continua evoluzione.

Mauro Migliavada, COMUNICAZIONE POLITICA NELL’ERA DEI SOCIAL NETWORK, Appunti della lezione tenuta al PD – Partito Democratico, 15 febbraio 2017


migloiavada5053migloiavada5054migloiavada5055migloiavada5056migloiavada5057migloiavada5058migloiavada5059migloiavada5060migloiavada5061migloiavada5062migloiavada5063

L’intervento di PIERO FASSINO all’Assemblea nazionale del Partito Democratico, 19 febbraio 2017, AUDIO di 16 minuti


L’intervento di TERESA BELLANOVA all’Assemblea nazionale del Partito Democratico, 19 febbraio 2017, AUDIO di 15 minuti



vai al VIDEO

http://www.partitodemocratico.it/partito/lintervento-teresa-bellanova/

20170219_bellanova_m

L’intervento di WALTER VELTRONI all’Assemblea nazionale del Partito Democratico, 19 febbraio 2017, AUDIO di 13 minuti


AUDIO:


VIDEO

vai a:

http://www.partitodemocratico.it/partito/lintervento-walter-veltroni/

Fausto Colombo, TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE, appunti della lezione tenuta il 22 febbraio 2017 alla Università popolare di Como


colombo5030colombo5031colombo5032colombo5033colombo5034colombo5035colombo5036

Chiara D’Angelo, Il riformatore e l’infermiere, collana “Medicina e società” di Quotidiano Sanità Edizioni, 2017


2017-02-21_1926382017-02-21_1927072017-02-21_192733

Stati Uniti – I tentativi di suicidio tra gli adolescenti statunitensi sono diminuiti da quando sono stati resi legali i matrimoni tra persone dello stesso sesso, febbraio 2017


Stati Uniti – I tentativi di suicidio tra gli adolescenti statunitensi sono diminuiti da quando sono stati resi legali i matrimoni tra persone dello stesso sesso.

Uno studio pubblicato sulla rivista Jama Pediatrics ha mostrato che tra gli adolescenti presi in esame, circa il 35 per cento ha tentato il suicidio (seconda causa di morte tra teenagers negli Usa) e tra questi, il 29 per cento è composto da ragazzi e ragazze omosessuali.

Sorgente: State Same-Sex Marriage Policies and Adolescent Suicide Attempts | Adolescent Medicine | JAMA Pediatrics | The JAMA Network

La Germania approva misure più dure sulle espulsioni dei migranti – in TPI 22 febbraio 2017


Germania – Angela Merkel ha approvato il pacchetto di misure che rendono più dure le espulsioni dei migranti dalla Germania. I soggetti ritenuti “pericolosi” potranno essere espatriati più facilmente, mentre sanzioni e controlli sui richiedenti asilo diventeranno più stretti. La sicurezza interna è uno dei temi chiave su cui la cancelliera si giocherà le elezioni presidenziali del prossimo autunno.

Gli espatri saranno più facili per i soggetti pericolosi. Previste anche sanzioni per dichiarazioni false e il controllo dei cellulari

Sorgente: La Germania approva misure più dure sulle espulsioni dei migranti – TPI

Il 75% degli americani vuole più controlli alle frontiere: Poll: Americans overwhelmingly oppose sanctuary cities | TheHill, 2017


Il 75% degli americani vuole più controlli alle frontiere, il muro (che già c’è) ha il supporto del 47% contro un no del 53%, il 53% sostiene la necessità del bando sui sette paesi per 120 giorni.

vai a:

Sorgente: Poll: Americans overwhelmingly oppose sanctuary cities | TheHill

Professione infermiere: alle soglie del XXI secolo, Maggioli, 2017


Nuovo Manuale che ripercorre il processo di evoluzione della professione infermieristica dal 1990 al 2010, periodo contraddistinto da uno sviluppo dinamico, complesso e a volte contraddittorio, con l’intento di offrire ai lettori materiali di facile lettura, che permettano loro di avvicinarsi al clima di quegli anni attraverso la voce dei protagonisti.
Acquista subito
La maggior parte dei libri di storia infermieristica si ferma alla prima metà del ventesimo secolo, trascurando di fatto situazioni, avvenimenti ed episodi accaduti in tempi a noi più vicini; si tratta di una lacuna da colmare perché proprio nel passaggio al nuovo millennio la professione infermieristica italiana ha vissuto una fase cruciale della sua evoluzione, documentata da un’intensa produzione normativa.
Infatti, l’evoluzione storica dell’infermieristica in Italia ha subìto un’improvvisa e importante accelerazione a partire dagli anni 90: il passaggio dell’istruzione all’università, l’approvazione del profilo professionale e l’abolizione del mansionario sono soltanto alcuni dei processi e degli avvenimenti che hanno rapidamente cambiato il volto della professione.
Ma come si è arrivati a tali risultati? Gli autori sono convinti che per capire la storia non basta interpretare leggi e ordinamenti e per questa ragione hanno voluto esplorare le esperienze di coloro che hanno avuto un ruolo significativo per lo sviluppo della professione infermieristica nel periodo esaminato: rappresentanti di organismi istituzionali e di associazioni, formatori, studiosi di storia della professione, infermieri manager.
Il filo conduttore del libro è lo sviluppo del processo di professionalizzazione dell’infermiere. Alcune domande importanti sono gli stessi autori a sollevarle nelle conclusioni.

Tra queste, spicca il problema dell’autonomia professionale: essa è sancita sul terreno giuridico dalle norme emanate nel periodo considerato, ma in che misura e in quali forme si realizza nei luoghi di lavoro, nella pratica dei professionisti? E, inoltre, come si riflettono i cambiamenti, di cui gli infermieri sono stati protagonisti, sul sistema sanitario del Paese?

Novità Febbraio 2017
Professione infermiere: alle soglie del XXI secolo

Sorgente: L’evoluzione dell’Infermiere: un libro racconta come cambia la professione

Parigi ha perso 1,5 milioni di turisti nel 2016 a causa del terrorismo – in TPI


Francia – Un milione e mezzo di persone hanno scelto, nel 2016, di non visitare Parigi. È questa la cifra di turisti persa dalla capitale francese in un anno, conseguenza degli attentati che nel corso del 2015 l’hanno colpita

Gli attentati hanno inciso sul turismo della capitale francese. Sono crollate drasticamente le visite dei turisti giapponesi, russi e cinesi

Sorgente: Parigi ha perso 1,5 milioni di turisti nel 2016 a causa del terrorismo – TPI

Prospettive Sociali e Sanitarie n. 1, inverno 2017


Povertà ed emarginazione
Una crescente insofferenza sociale

R. Siza

Innovazione sociale
Costruire il welfare nei territori. Un premio per promuovere esperienze virtuose e resistere alle tentazioni di passività

U. De Ambrogio

Povertà ed emarginazione
Un progetto di housing sociale. Fondo di garanzia per la morosità

V. Riva, S. Volontè

Maltrattamento e abuso
S.A.R.A. Donne senza paura. Un servizio del territorio milanese dedicato alle donne in difficoltà

C. I. Laini

Disabilità
Le Unità educative territoriali. Un’alternativa possibile al centro diurno per disabili

L. Gollino, M. Lenarduzzi, R. Orlich

Innovazione sociale
Cambiamento organizzativo e apprendimento permanente

G. Esposito, C. Melani, E. Bertusi

Continuità di cura
Continuità di cura: come superare routine in-curanti?

G. Ferretti, D. Cicoletti, F. Lonati, C. Pedercini

Storie di malattia e presa in carico: sviluppo dei modelli organizzativi per la continuità di cura

G. Ferretti

Per usare la ricerca: migliorare il lavoro di cura garantendo qualità e continuità nell’assistenza

D. Cicoletti, F. Lonati

Modelli organizzativi “pro-attivi” per la gestione della continuità delle cure

C. Pedercini

Indice
Indice 2016

È con grande piacere che presentiamo questo nuovo primo numero del 2017, ricco di contributi, a partire dall’apertura di Remo Siza che propone una particolare analisi delle disuguaglianze in Italia: “per capire le tendenze di fondo della società italiana, le sue difficoltà, l’insofferenza che esprime una parte consistente dei cittadini”.
Il fascicolo contiene inoltre il primo gruppo di articoli selezionati per il Premio “Costruiamo il Welfare dei Diritti” (promosso da PSS, IRS e CNOAS), qui preceduti da contributi di Ugo De Ambrogio, vicedirettore PSS e Francesco Poli, consigliere Cnoas. I primi 4 articoli proposti trattano una buona varietà di temi (housing sociale, donne in difficoltà, disabilità e innovazione organizzativa) con una provenienza perlopiù dal Nord Italia: Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Liguria.
Sempre in questo fascicolo, un secondo inserto, dedicato alla continuità di cura, che mette a disposizione dei lettori alcuni materiali che alimentino ulteriormente la discussione, la riflessione e le sperimentazioni di modelli organizzativi innovativi per la continuità assistenziale.
In chiusura, l’indice degli articoli usciti sulla rivista nel 2016.

Il fascicolo a stampa è compreso nell’abbonamento, ma può anche essere acquistato singolarmente, in formato cartaceo o in PDF direttamente dal nostro sito.

Letture online…

Per saperne di più sulla IIª edizione del Premio CNOAS, IRS e PSSCostruiamo il welfare dei Diritti sul territorio”, e per un’anticipazione sui contributi vincitori, vai al post sul nostro blog Scambi di Prospettive: IIª Edizione del Premio IRS – CNOAS – PSS. Costruiamo il Welfare dei Diritti sul Territorio. Selezionati i Vincitori!

Sorgente: Uscito il n. 1, inverno 2017, di PSS

Scoperti 7 pianeti “gemelli” della Terra: 3 di loro potrebbero ospitare la vita – La Stampa, 22 febbraio 2016


un sistema composto da sette pianeti simili al nostro, tre dei quali potrebbero ospitare la vita come la conosciamo. Pianeti, come si dice, «gemelli» della Terra. La scoperta è contenuta in una ricerca coordinata dall’Università di Liegi (in Belgio) pubblicata sulla rivista Nature e che la Nasa presenta in questi minuti con una conferenza stampa che ha scatenato l’interesse della comunità scientifica e non.

vai a:

Sorgente: Scoperti 7 pianeti “gemelli” della Terra: 3 di loro potrebbero ospitare la vita – La Stampa

Aborto, ecco le regioni in cui è impraticabile per l’obiezione di coscienza – La Stampa, 2016


In Italia 7 ginecologi su 10 si oppongono all’applicazione della legge approvata nel 1978. Nel Molise gli operatori che si rifiutano di praticarlo sono il 93,3%. Nel Lazio e in Abruzzo l’80,7

vai a tutto l’articolo:

Sorgente: Aborto, ecco le regioni in cui è impraticabile per l’obiezione di coscienza – La Stampa

Come leggere i verbali di invalidità civile, 104 e 68 – in Sapere sociale di Giulia Ghezzi


proviamo a capirci qualcosa, sia del verbale di invalidità civile che di quelli relativi alla legge 104/92 e 68/99

Sorgente: Come leggere i verbali di invalidità civile, 104 e 68 – Sapere sociale

ENRICO CAZZANIGA, Come affrontare il dolore per la perdita di una persona cara – intervista , VIDEO da telemonteneve.com GRANDANGOLO, 2014


Pubblicato il 19 feb 2014

Come tornare alla vita normale dopo una perdita? Cosa fare oltre alla terapia? Partecipare ad un gruppo di Auto Mutuo Aiuto può alleviare il dolore? Risponde a queste domande il dottor ENRICO CAZZANIGA, psicologo, che da anni svolge attività di consulenza, psicoterapia e formazione in ambito psico-oncologico. Ha svolto attività di formazione in numerose associazioni in ambito socio-sanitario ed ha partecipato a molti convegni in qualità di relatore. E’ autore di varie pubblicazioni e fondatore di alcuni gruppi A.M.A.

Registrato negli studi di Telemonteneve, Livigno, il 18-01-2014
http://www.telemonteneve.com

Giorgio Fontana, L’ossessione di avere ragione – in  il Tascabile, febbraio 2017


Da Socrate alla post-verità, come imparare ad ascoltare chi non la pensa come noi.

Perché vogliamo avere ragione a tutti i costi, anche su temi di cui non sappiamo nulla? Giorgio Fontana si è interrogato intorno a un dilemma tornato di stretta attualità nell’era dei social network. Da Socrate alla conversazione digitale, passando per Adorno e Schopenhauer, ascoltare chi non la pensa come noi non è mai stato facile. Sicuramente, però, è sempre stato utile.

vai a:

Sorgente: L’ossessione di avere ragione – il Tascabile

Giorgio Fontana è scrittore, sceneggiatore, giornalista nato a Saronno nel 1981, cresciuto a Caronno Pertusella, vive a Milano. Con Morte di un uomo felice (Sellerio) ha vinto il Premio Campiello 2014. Il suo ultimo romanzo è Un solo paradiso (Sellerio).

Giorgio Fruscione analizza il rapporto tra Donald Trump e le destre europee – il Tascabile, febbraio 2017


Giorgio Fruscione analizza il rapporto tra Donald Trump e le destre europee.

Dall’Ungheria all’Italia, da Marine Le Pen a Frauke Petry, le destre europee si sono fatte sedurre dall’esempio di Trump: non è detto però che l’affetto sia ricambiato. In campagna elettorale infatti, l’allora candidato alla presidenza degli Stati Uniti si è occupato solo marginalmente di politica europea. Nonostante tutto, The Donald viene considerato un generico punto di riferimento “ideologico”, sorte condivisa da Vladimir Putin.

vai a:

Sorgente: Make Europe Great Again – il Tascabile

Dipendenze, tossicodipendenze e politiche dei servizi. Dispensa didattica a cura di Paolo Ferrario 21 febbraio 2017


Originally posted on Paolo Ferrario, Politiche sociali e servizi, Carocci Faber editore:
CLICCA SULLA PRIMA IMMAGINE PER VEDERE LE SLIDES IN SEQUENZA

Matteo Renzi, Bisogna vincere nel consenso, certo, ma anche vincere esprimendo idee, sogni, partecipazione. Dal 10 al 12 marzo ci vedremo a Torino, al Lingotto, Enews 460, martedì 21 febbraio 2017


Per settimane intere gli amici della minoranza mi hanno chiesto di anticipare il congresso, con petizioni online e raccolte firme, arrivando persino al punto di minacciare “le carte bollate”. Quando finalmente abbiamo accolto questa proposta, ci è stata fatta una richiesta inaccettabile: si sarebbe evitata la scissione se solo io avessi rinunciato a candidarmi. Penso che la minoranza abbia il diritto di sconfiggermi, non di eliminarmi. E se è vero che la parola scissione è una delle più brutte del vocabolario politico, ancora più brutta è la parola ricatto.

Dunque: abbiamo indetto il congresso, secondo le regole dello Statuto. Si terrà nei tempi previsti dallo Statuto. Chi ha idee si candidi. E vinca il migliore. Se qualcuno vuole lasciare la nostra comunità, questa scelta ci addolora, ma la nostra parola d’ordine rimane quella: venite, non andatevene. Tuttavia è bene essere chiari: non possiamo bloccare ancora la discussione del partito e soprattutto del Paese. È tempo di rimettersi in cammino. Tutti insieme, spero, ma in cammino. Non immobili. Il destino del PD e del Paese è più importante del destino dei singoli leader.

tutto il messaggio qui:

Renzi

Schedatura di CHIARA SARACENO, Coppie e famiglie. Non è una questione di natura, Feltrinelli, 2012, p. 144


Originally posted on Paolo Ferrario, Politiche sociali e servizi, Carocci Faber editore:
QUI il file in formato pdf: CHIARA SARACENO, Coppie e famiglie. Non è una questione di natura, Feltrinelli, 2012.PDF Paolo Ferrario, Politiche sociali e servizi, Carocci Faber editore View original post

A che punto siamo con le DAT? Intervista all’avv. Giulia Facchini Martini | in Si può dire morte


Il 27 febbraio arriverà in aula alla Camera il provvedimento sulle Dichiarazioni anticipate di trattamento (DAT) o testamento biologico. Che cosa si intende esattamente per “Dichiarazione anticipata di trattamento” e a che cosa serve?

vai all’articolo:

Sorgente: A che punto siamo con le DAT? Intervista all’avv. Giulia Facchini Martini | Si può dire morte

Come ha fatto l’Europa, storicamente, a diventare la porzione di mondo più ricca e sviluppata, in un bellissimo saggio di Aeon – How did Europe become the richest part of the world? | Aeon Essays


In a time of great powers and empires, just one region of the world experienced extraordinary economic growth. How?

Sorgente: How did Europe become the richest part of the world? | Aeon Essays

PICCOLO LESSICO DEL GRANDE ESODO, a cura di Fabrice Olivier Dubosc e Nijmi Edres, Minimum fax, p. 296


2017-02-20_135504

2017-02-20_1358022017-02-20_1358182017-02-20_135839

Classificazione degli argomenti

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 3.466 follower

Follow MAPPE nelle POLITICHE SOCIALI e nei SERVIZI on WordPress.com

Articoli Recenti

Archivi

Statistiche del Blog

  • 1,500,472 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: