Droga, nel girone del Serd, viaggio nell’ambulatorio di via Gola tra i giovani tossicodipendenti – di Elisabetta Andreis, Corriere.it, 11 febbraio 2019

Strutturarsi meglio è un’urgenza. Ci vuole un sistema integrato che includa non solo Serd e comunità ma anche scuole, famiglie, medici di base, strutture di ricovero ospedaliero e servizi sul territorio. Servono percorsi di recupero «clinico e umano», tagliati su misura, che facciano leva sull’autostima. «Le comunità sono poche, piene e in situazioni cliniche complesse non adatte per cure che sono anche farmacologiche. E in ogni modo richiedono un prima e un dopo», non si stanca di ricordare Riccardo Gatti del dipartimento dipendenze Asst Santi Paolo e Carlo.

vai a

Droga, nel girone del Serd, viaggio nell’ambulatorio di via Gola tra i giovani tossicodipendenti – Corriere.it

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.