RSA. Strategie e tattiche per il governo, di Marco Trabucchi, Maggioli editore, 2018. Indice del libro

di Marco Trabucchi
“Il lavoro nelle residenze per anziani viene discusso in queste pagine senza approfondimenti tecnici e operativi; lo scopo è fare in modo che l’operatore senta l’orgoglio dell’appartenenza a servizi insostituibili per la nostra comunità e il cittadino sappia che nelle residenze si presta un’opera adeguata, anche se sempre migliorabile, che garantisce il benessere e la serenità di tanti nostri concittadini.

Siamo consci dei limiti che caratterizzano le residenze per anziani, in tutte le loro modalità; però sono l’immagine di un mondo alla continua ricerca di migliorare se stesso e la capacità di aiutare chi è più fragile”.

1. La crisi e lo scenario
1.1. Alcune motivazioni interne della crisi
1.2. Fattori esterni di crisi
2. La rete dei servizi: un equilibrio ancora da definire
2.1. Una nuova prospettiva programmatoria. Segnali contraddittori
2.2. Precondizione per una rete efficace: la formazione
2.3. Un imperativo: progettualità e innovazione
2.4. L’organizzazione delle reti: un equilibrio da definire
2.5. L’assistenza domiciliare come alternativa, almeno parziale, alla residenzialità dell’anziano fragile
2.6. I supporti informali: indispensabili, ma faticosi
3. Le residenze e la loro organizzazione
3.1. La mission è indipendente dalla tipologia di gestore?
3.2. La collocazione della residenza nel territorio
3.3. Le dimensioni e l’organizzazione interna
3.4. Costi e rette: un aspetto delicato
3.5. Alla ricerca di strumenti per la misura della qualità
4. Le residenze e il senso della vita dell’ospite
4.1. Il “tempo” nelle residenze
4.2. Dare senso alla vita dell’ospite
5. Le residenze e la salute degli ospiti
5.1. La condizione di salute dell’ospite è alla base delle motivazioni per l’istituzionalizzazione
5.2. Fragilità e comorbilità
5.3. L’assessment multidimensionale come strumento di governo clinico
5.4. “Il troppo e il troppo poco” nella diagnosi e nella terapia
5.5. Il rapporto incerto tra le residenze e l’ospedale
6. Le residenze e il difficile equilibrio economico
6.1. Possibili fonti per il finanziamento della residenzialità
6.2. Ipotesi di risparmio nella gestione
Conclusioni, ovvero le residenze per anziani e la cura delle fragilità
– Il riconoscimento del valore della fragilità come indicazione strategica per le strutture residenziali
– Che fare di fronte alle fragilità
– Come fare di fronte alle fragilità
– La residenza per anziani come luogo adeguato per la cura delle fragilità

Marco Trabucchi
Professore di Neuropsicofarmacologia nell’Università Tor Vergata di Roma e Presidente dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria, società scientifica che studia le condizioni di benessere della persona anziana in relazione allo stato di salute somatica. Direttore scientifico del Gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia, è autore di 20 volumi in ambito clinico e di oltre 570 lavori su riviste internazionali. La storia scientifica di Trabucchi si fonda su una solida base biologica per approdare agli studi sulle condizioni di malattia, in particolare in età avanzata, con specifica attenzione alle cause che abbreviano la vita e la rendono difficile e faticosa

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.