Alessandra Cicalini, Si vive più a lungo? La pensione slitta in avanti | Muoversi Insieme, Stannah

….  La scorsa estate è toccato all’Italia: entro il 2018 le donne dipendenti dello Stato andranno in pensione a 65 anni e non più a 60.

La norma è stata introdotta per ottemperare a una sentenza della Corte di Giustizia europea che nel novembre del 2008 aveva giudicato il nostro Paese inadempiente al principio di parità di retribuzione tra lavoratori e lavoratrici. Non solo. La manovra pensionistica dell’estate scorsa ha infatti toccato anche gli uomini: a partire dal 2015, per tutti i dipendenti del pubblico impiego, senza distinzione di genere, le finestre per la pensione, introdotte nella riforma di due anni fa (di cui abbiamo parlato diffusamente ), slitteranno in avanti in proporzione dall’incremento della speranza di vita accertato dall’Istat. In altri termini, se si vive più a lungo, si può lavorare anche qualche anno in più (nella valle dei centenari ecuadoregni succede proprio così!).
La nuova normativa è stata accolta non senza qualche polemica, su cui sorvoliamo ……

l’intero articolo qui:

Si vive più a lungo? La pensione slitta in avanti | Muoversi Insieme

Blogged with the Flock Browser

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.