crescita delle imprese sociali “di fatto”, da ETicaNews

da quando è stata definita tutta la strumentazione giuridica che ha reso possibile l’attuazione della legge sull’impresa sociale (l. 188/2005 e d.lgs. 155/2006), lo si è detto praticamente ogni anno. Solo che il boom delle imprese sociali ex-lege non c’è mai stato.

C’è stato però un altro boom, anzi due. Il primo: la crescita delle imprese sociali “di fatto”. Vale a dire le cooperative sociali in primis, di cui l’ultimo censimento Istat ha certificato l’aumento prepotente e che da sempre sono considerate l’esempio più significativo di attività economica socialmente ispirata e orientata. Ma anche tutte quelle organizzazioni che a prescindere dalla forma giuridica e dal fatto di essere inquadrabili come profit o non profit – distinzione che appare sempre meno dirimente – hanno un’attività che per fini e modalità è, di fatto, quella di un’impresa sociale.

Il secondo boom: l’interesse verso le imprese sociali, in Italia, in Europa e nel mondo. Cresciuto a livelli che forse nemmeno i più ottimisti avrebbero potuto immaginare. 

vai a   Impresa sociale: anno nuovo, legge…? « ETicaNews.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.