“Primavera per tutti!” | di Pierluigi Emesti, in Scambi di Prospettive

Siamo fatti per riprodurci ed eventualmente amarci (si spera sempre più la seconda che la prima).

Nelle scuole di ogni ordine e grado leggo di progetti sulla affettività, siamo riusciti a riconoscere e legittimare anche ai nostri figli il diritto di avere una consapevolezza dei loro sentimenti.

Bene.
Eppure… quando vediamo alcuni ospiti dei Centri per Disabili che fanno trasparire un certo trasporto, un certo atteggiamento affettuoso con altri ospiti rimaniamo disarmati.
Che fare?
Censurare?
Riconoscere il diritto di lasciarsi andare?
Attuare ogni strategia per separare evitando momenti di intimità?

Ci sono varie posizioni nei gruppi di lavoro, anche a fronte di specifiche esperienze e differenti back round culturali.

tutto l’articolo qui: “Primavera per tutti!” | Scambi di Prospettive.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.