l’isis  ha paura di colpire Israele – di Fiamma Nirenstein

Il Giornale, 30 dicembre 2015

L’Isis non è invulnerabile, e questo messaggio non era affatto scontato per l’Occidente terrificato di fronte alla sua crudeltà ai limiti dell’impossibile. Adesso ci sono due eventi che lo testimoniano. Il primo è la riconquista di Ramadi da parte delle forze irachene. Fino ad ora solo i curdi Peshmerga erano riusciti a battere Daesh, ora dopo un anno terribile i militari sunniti della regione sono riusciti a stanare gli uomini di Al Baghdadi anche se con l’aiuto delle forze aeree americane. Inoltre, quanto valga la vittoria è difficile dirlo: ritirarsi non vuol dire essere eliminati. In secondo luogo, un coraggioso giornalista ed ex parlamentare tedesco, Jurgen Todenhofer, che ha passato dieci giorni dietro le linee dell’Isis ci fa sapere che lo Stato islamico ha una paura vera: l’esercito israeliano: Esso sa che l’IDF è troppo forte per loro[…]

Sorgente: Ecco perché il Califfato ha paura di colpire Israele – Fiamma Nirenstein Home page

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.