Riforma Madia e pubblico impiego, effetti della Legge 124/2015 sui rapporti di lavoro, Maggioli editore 2015

Riforma Madia
e pubblico impiego
Effetti della legge 124/2015 sui rapporti
di lavoro
Dirigenza pubblica
Inquadramento – Accesso
Formazione – Mobilità – Incarichi Responsabilità – Retribuzione
Conciliazione tempi di vita e lavoro
Telelavoro – Co-working
Smart-working
Riordino disciplina del lavoro
Concorsi – Competenze Aran
Visite mediche – Integrazione disabili Lavoro flessibile – Ricambio generazionale – Sistemi di valutazione

Indice

1. L’art. 11 della legge 124/2015: dirigenza pubblica
1. Lettera a): il sistema della dirigenza unica
2. Lettera b): l’inquadramento
3. Lettera c): l’accesso alla dirigenza
4. Lettera d): il sistema di formazione
5. Lettera e): formazione permanente dei dirigenti
6. Lettera f): la mobilità della dirigenza
7. Lettera g): il conferimento degli incarichi dirigenziali
8. Lettera h): durata degli incarichi dirigenziali e loro revoca
9. Lettera i ): decadenza e licenziamento per assenza di incarico
10. Lettera l): la valutazione dei risultati
11. Lettera m): responsabilità contabile esclusiva: funzione di scudo
12. Lettera n): la retribuzione dei dirigenti
13. Lettera o): la disciplina transitoria
14. Lettera p): servizio sanitario
15. Lettera q): revoca degli incarichi dirigenziali in caso di condanna per danno erariale

2. L’art. 14 della legge 124/2015: promozione della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro nelle amministrazioni pubbliche
1. Telelavoro
2. Lavoro ripartito, orizzontale o verticale tra dipendenti
3. Co-working e smart-working

3. L’art. 17 della legge 124/2015: riordino della disciplina del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche
1. Lettera a): concorsi e stabilizzazioni
2. Lettera b): modalità dei concorsi
3. Lettera c): la riforma dei concorsi
4. Lettera d): voto di laurea
5. Lettera e): conoscenza delle lingue
6. Lettera f): dottori di ricerca
7. Lettera g): programmazione delle assunzioni
8. Lettera h): nuove competenze dell’Aran e riforma della contrattazione decentrata
9. Lettera i): la rilevazione delle competenze dei lavoratori pubblici
10. Lettera l): la riorganizzazione delle visite per malattia
11. Lettera m): definizione di obiettivi di contenimento delle assunzioni, differenziati in base agli effettivi fabbisogni
12. Lettera n): integrazione dei disabili
13. Lettera o): le forme di lavoro flessibile
14. Lettera p): il ricambio generazionale attraverso il part time dei pensionandi
15. Lettera q): il superamento della dotazione organica
16. Lettera r): riforma del sistema di valutazione
17. Lettera s): responsabilità disciplinare
18. Lettera t): il rafforzamento della separazione tra politica e gestione
19. Lettera u): i flussi informativi
20. Lettera v): la potestà delle regioni a statuto speciale
21. Lettera z): l’integrazione dei disabili

Sorgente: Riforma Madia e pubblico impiego

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.