Corte europea dei diritti dell’uomo: NO alla MATERNITA’ SURROGATA, 25 gennaio 2017

“La Corte giudica che la relazione tra i ricorrenti e il bambino non rientra nell’ambito della vita familiare”: è quanto afferma la sentenza di Grande Chambre della Corte europea dei diritti dell’uomo, emessa oggi in relazione al caso “Paradiso-Campanelli contro Italia”. Il caso riguarda una coppia italiana residente nella provincia di Campobasso, recatasi in Russia nel 2011: attraverso una società privata, la coppia sposata aveva ottenuto da una “madre surrogata” un bambino, che non ha alcun legame biologico con la coppia stessa. Secondo la legge russa, la coppia ha potuto registrare il bambino come proprio figlio, ma al rientro in Italia, il tribunale si è rifiutato di registrare il bambino come figlio della coppia e, dopo avere appurato che non esisteva alcun legame biologico, aveva disposto che il bambino venisse sottratto alla cura dei ricorrenti (in quel momento il bambino aveva circa otto mesi), affidandolo poi in adozione a un’altra famiglia.

vai all’intero articolo:

Sorgente: Maternità surrogata: uno stop dalla Corte europea dei diritti dell’uomo. Grande Chambre dà ragione al tribunale italiano | AgenSIR

surrogata

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.