Agenda della Politica italiana

IL PARTITO DEGLI OPS: Elogio del Partito di quelli che fanno mea culpa sul governo – di Claudio Cerasa in Il Foglio 6 novembre 2018

C’è un partito invisibile, piccolo, minoritario, ma delizioso, che da qualche mese ha cominciato a prendere forma attorno alla mostruosa alleanza di governo. E’ un partito trasversale, formato da volti con passione politica, anche se distanti dalla politica, uniti da un filo conduttore che coincide con un tema destinato a diventare sempre più centrale all’interno del dibattito pubblico del nostro paese: scusateci tanto, su questi simpatici mattacchioni arrivati al governo ci siamo sbagliati, erano veramente dei mattacchioni e noi ci siamo fatti infinocchiare.

La tessera numero uno del Partito degli ops, dello scusate ci siamo sbagliati, è il direttore dell’Huffington Post Lucia Annunziata, che qualche settimana fa, con simpatia, si è definita “una deficiente” per aver sottovalutato i rischi veicolati dal populismo. Con la stessa sincerità, pochi giorni dopo, l’ex direttore del Fatto quotidianoAntonio Padellaro, sulle stesse colonne del giornale ufficiale della Casalino Associati, ha espresso un desiderio al limite della disperazione: “Vorrei per Virginia Raggi un’ultima chance perché l’ho votata e non vorrei sentirmi un coglione”.

La stessa disperazione l’aveva mostrata qualche settimana prima di Padellaro Paolo Flores d’Arcais, altro fan pentito dei grillini, secondo il quale “per anni ci è stata raccontata la favola che i 5 stelle rappresentavano un argine all’estrema destra mentre oggi si sono trasformati nel taxi che ha portato l’estrema destra addirittura al governo”. E qualche settimana dopo lo stesso ha fatto la star dei sociologi italiani Domenico De Masi, che dopo essere stato un gran sostenitore del M5s è arrivato a dire, pochi giorni fa, che la fase storica vissuta oggi dall’Italia è simile all’epoca “pre fascista”.

SEGUE

VAI ALL’INTERO ARTICOLO:

Elogio del Partito di quelli che fanno mea culpa sul governo – Il Foglio

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.