Il Dito di Dio – Voci dalla Concordia, racconto di PABLO TRINCIA, 13 gennaio 2012, Audio in Spotify

vai a: https://open.spotify.com/show/7r4owruhMrR2us6mAN7xDQ?si=437bb83583224bf8

conversazioni:

Ciao cara ***,
volevo ringraziarti ancora per gli audio trasmessi.
Mi sono fatta una scorpacciata di ascolto perchè questa integrazione fra descrizione della nave, storie dei sopravvissuti e partecipazione della comunità ha stemperato l’alta drammaticità dell’evento.
L’ho anche girato a due mie amiche (dubito però che avranno la costanza di sentirseli).
***  mi ha chiesto come mai ne fossi così attratta e, a parte che tutto ciò che è cronistoria in versione di recita mi affascina, ci ho trovato molte analogie con la situazione attuale.
Una nave-mondo riempita da un numero impressionante di persone, un evento inatteso (anche se non imprevedibile), una presa di decisioni ritardata con l’emersione di comportamenti di comando tesi più alla salvaguardia narcisistica che al bene comune, mezzi di salvataggio insufficienti, l’atteggiamento della comunità che di fronte al pericolo si è unita perchè dalle disgrazie si esce tutti uniti, un numero di vittime proporzionali a quello che i  numeri delle pandemia ci riferiscono …
E poi altre riflessioni ci sarebbero da fare rispetto a questi mondi galleggianti (impressionante le tonnellate di carburante macinate ogni ora) dove le diseguaglianze si mescolano, ognuna alla ricerca delle proprie felicità.
 
Ciao ***! 
Anche a me è piaciuto molto e non sono riuscita ad interrompere l’ascolto neppure quando diventa veramente tragico ed angosciante .  Hai colto bene i motivi di tale interesse (io ero già stata vittima del Titanic , e dopo il film avevo letto tutto ciò che avevo trovato sulla vicenda , con la quale peraltro la Concordia ha condiviso molte situazioni) .   Ed effettivamente il racconto di situazioni tanto drammatiche , la ricostruzione e comprensione degli accadimenti resa in modo più oggettivo grazie alla distanza , ti aiuta a capire meglio altre “catastrofi” o “emergenze” (come anche i tempi della pandemia) . E in queste situazioni effettivamente le persone possono dare il peggio o il meglio della nostra umanità . …

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.