Alzheimer: dall’ospedale agli altri servizi sociali e sociosanitari

Esimio Dott.Paolo Ferrario

Sono (…), e le scrivo da (..) , purtroppo ad oggi ho un problema con la mamma di 77 anni, e mi permetto disturbarla per il fatto che ad oggi la via crucis dei famigliari non sanno più a quali Santi rivolgersi, i meandri della burocrazia sono mostruosi, e le informazioni avute si scoprono non veritiere, passandosi la palla delle responsabilità.

In breve: da Giugno di quest’anno dopo ricovero Ospedaliero al (…). ove per altro la Mamma risiede, viene dimessa dal Rep.Medicina, con incontro del Primario della medesima, dicendo che la Persona (Madre) è un soggetto a cui necessita la vigilanza 24ore gg, indicandoci di seguire le indicazioni dell’uff.Assistenza Sociale dell’ (…), e qui comincia tutto iter, ma ritengo siano cose che Lei già conosce, tutto deve essere sempre sulle spalle dei Famigliari, come è successo per mio Padre , che si ammalò a 50 anni e proseguì per 18 con l’Altzahimer, e,tutto sulle nostre spalle. Non mi dilungo , ora alla nostra Madre necessita una Visita Geriatrica per UVA da inoltrare per la richiesta di Invalidità, nella speranza di un aiuto, quale non so? abbiamo preso l’appuntamento per la Visita, sempre all’ (…)  e dopo informazioni di rimpallo, ci è stato dato per l’Aprile del 2011, comè possibile?

Dimenticavo, dal 28 Giugno c.a. la congiunta frequenta un Diurno alla (…). con un pagamento di €. 1150,00 circa, tutto a nostro carico, la mamma percepisce una pensione di €. 670,00 circa, compresa la reversibilità.

Lei che ben conosce la materia, quali indicazioni può darci, per non venir sempre massacrati e rimpallati da un ufficio ad un altro?

Distintamente

RISPONDO

gentile (..)

mi scuso per il grande ritardo con cui le rispondo.

magari essere un docente di politica sociale aiutasse a cavarsela con il mondo dei servizi alla persona!

quando un bisogno ci assale paolo ferrario e luciana quaia sono come tutti gli altri

posso solo suggerirle di:

– prendere contatto con le associazioni alzheimer dei milano

– vedere se in qualche quartiere vicino esiste un gruppo di mutuo aiuto

– cercare una assistente familiare (le chiamano badanti, ma il termine giusto è l’altro) che dovrà pagare privatamemente fino a quando la visita di invalidità dia esito ad un assegno economico con cui potrete almeno un po’ ammortizzare il costo

purtroppo le risorse sono queste

oggi il sistema ospedaliero tende a scaricare altrove la parte assistenziale.

è uno dei risultati del tanto decantato “modello lombardo” che suddivide le competenze in un modo così raffinato che le famiglie devono arrabbattarsi a cercare in totale isolamento le risorse

ho molta fiducia nella professionalità dei servizi sociali. ma anche queste strutture fanno quello che possono

è un  problema di risorse e loro organizzazione

ma è anche un problema di cittadinanza

come lei sa oggi la politica fa competizione facendo a gara su chi abbasserà di più le tasse

ma i servizi alla persona, per esser diritti, devono essere pagati fiscalmente

e così, quando i cittadini e le famiglie si trovano in casa il problema hanno servizi di bassa quantità e qualità

così è del tutto evidente che la riduzione delle tasse si riverserà in un fortissimo ed ulteriore decadimento dei servizi

mi rendo conto che le mie informazioni sono ben misere di fronte ai vostri carichi assistenziali

ma è la sola informazione che , oggettivamente, posso elaborare

saluti cordiali e solidali

paolo ferrario

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.