Anna Oliverio Ferraris, Un pensiero in ricordo dell’amico Guido Petter

L’ho visto l’ultima volta il 12 maggio. C’era la riunione del direttivo di Psicologia Contemporanea e lui – che della rivista è stato uno dei fondatori – era come sempre attivo e costruttivo, disponibile e scherzoso. E’ stato quindi un duro colpo apprendere, pochi giorni dopo, che ci aveva lasciati. Tutta la sua vita, la sua attività di insegnante, di scrittore e di studioso, il suo impegno come cittadino, la sua coerenza, il suo coraggio, i suoi modi gentili sono stati un grande esempio. Persone come lui rappresentano l’Italia migliore.  Mi consola che sul prossimo numero di Psicologia Contemporanea, quello di luglio, uscirà un suo bell’articolo sull’educazione alla lettura. Petter continuerà ad essere tra di noi con i suoi libri e suoi insegnamenti.

Anna Oliverio Ferraris

Un pensiero in ricordo dell’amico Guido Petter.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.