LA SECONDA OMBRA, di Agosti Silvano, 2000

Un episodio nella vita di Franco Basaglia (1924-80), il più noto esponente

dell’antipsichiatria italiana. La sua opera portò alla legge 180 del 1978

sull’abolizione degli istituti manicomiali che poi fu soltanto parzialmente

applicata. L’azione si svolge nel 1961 quando Basaglia prese la direzione

dell’ospedale psichiatrico di Gorizia. Si divide in 3 parti: 1) Basaglia in

incognito percorre le miserie umane del manicomio; 2) la sua attività per

“liberare tutti, anche i medici”, occupandosi dei malati (i matti che

“tuttavia” sono persone) più che della malattia; 3) la grande sequenza

notturna in cui si abbatte il muro che separa i malati dalla città. Il titolo

allude all’interiorità del malato, il luogo in cui si rifugia con la sua diversità.

Film a basso costo (con un ottimo R. Girone a paga sindacale), fuori dagli

schemi, intenso nella sua semplicità che non è soltanto didattica

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.