Lorella Lotto, Andrea Manfrinati, Davide Rigoni, Rino Rumiati, Giuseppe Sartori, Niels Birbaumer, Attitudes Towards End-of-Life: Decisions and the Subjective Concepts of Consciousness. An Empirical Analysis – Atteggiamenti verso il fine vita: decisioni e concetti soggettivi della coscienza: un’analisi empirica, in PLoS ONE

Non è la lettura dell’elettroencefalogramma o di un qualsiasi esame clinico a fare la differenza. Tanto più si crede nel principio della “libera scelta”, tanto meno si considera viva una persona colpita da una malattia che limita lo stato di coscienza. Uno studio targato Università di Padova si inserisce nel dibattito sul testamento biologico, innescato dal caso di Eluana Englaro e non ancora giunto ad una conclusione che metta d’accordo le “fazioni” in lotta. La ricerca dimostra che la concezione di vita e morte non dipende da dati oggettivi, ma da un giudizio di valore precedente.

Una rivoluzione copernicana nel modo di intendere il dibattito sul fine vita, che spiega le difficoltà di raggiungere posizioni condivise. A tre anni dalla morte di Eluana Englaro non si è ancora spento l’eco del dibattito sul “diritto a morire”: è stato giusto interrompere l’alimentazione forzata, oppure sarebbe stato giusto tenerla artificialmente in vita perché, dal punto di vista clinico, Eluana era viva?

A questi interrogativi ha tentato di rispondere uno studio condotto da Lorella Lotto, Andrea Manfrinati, Davide Rigoni, Rino Rumiati e Giuseppe Sartori del dipartimento di Psicologia dell’Università di Padova, in collaborazione con l’Università di Tubinga, appena pubblicato sulla rivista “Plos one”.

PER L’ARTICOLO VAI A: PLoS ONE: Attitudes Towards End-of-Life Decisions and the Subjective Concepts of Consciousness: An Empirical Analysis.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.