PAOLO FERRARIO, Corso POLITICHE SOCIALI II 2013/2014, Università di Milano Bicocca/Laurea magistrale in Scienze pedagogiche

PRESENTAZIONE del corso Ottobre/Dicembre 2013

L’asse formativo di questo corso consiste nello sviluppare quadri cognitivi e metodologici per la conoscenza della struttura e funzionamento del sistema delle politiche sociali, con preciso riferimento ai “servizi alla persona e alla comunità”.

Questo insegnamento concorre ai seguenti obiettivi complessivi previsti dalla SUA-Scheda Unica Annuale del Corso di Laurea Magistrale in Scienze pedagogiche:

  • orientarsi nella conoscenza di modelli teorici, metodologie e strumenti
  • analizzare, comprendere e interpretare i problemi presenti nei contesti educativi
  • costruire progetti per interventi nei contesti educativi
  • gestire e coordinare servizi educativi
  • predisporre la consulenza pedagogica

Nel quadro dei suddetti obiettivi complessivi, gli specifici risultati di apprendimento attesi sono i seguenti:

  • conoscenza e comprensione dei seguenti aspetti delle politiche sociali: contesti storici della costruzione delle politiche; fondamentali regole legislative; struttura istituzionale ed organizzativa del sistema dei servizi
  • capacità di applicare conoscenze e comprensione per: mettere a punto alcuni paradigmi interpretativi del funzionamento delle politiche sociali; suggerire un metodo per l’autonomo studio ed approfondimento della struttura e dei processi operativi dei servizi anche in riferimento alle tendenze socioeconomiche attuali

Dallo svolgimento del corso, anche attraverso la produzione di materiali didattici originali redatti durante lo svolgimento delle lezioni, ci si attende l’elaborazione di capacità culturali e professionali per analizzare concretamente il tema delle politiche sociali nell’attuale contesto storico.

Allo scopo di migliorare la comunicazione d’aula e mettere tutti gli iscritti nella condizione di accedere alle informazioni,  le lezioni saranno supportate da apposite Dispense e Audio Lezioni disponibili sulle seguente pagine web: 1. Docebo; 2. segnalo.it; 3. aulevirt.com.

La presenza alle lezioni sarà molto favorita e valorizzata, anche se discontinua.

PROGRAMMA PER I FREQUENTANTI

L’articolazione didattica si struttura attorno a tre fuochi di attenzione:

1: l’oggetto delle politiche sociali in rapporto alle professioni:

  • cosa si intende per “politica e per “politiche”
  • i tre livelli di analisi delle politiche: 1 istituzioni 2 amministrazione ed organizzazione 3 professioni
  • cosa sono i servizi e cosa si intende nell’ordinamento italiano per “servizi alla persona e alla comunità”
  • crucialità dell’approccio storico nella analisi delle politiche sociali, con particolare riferimento al ciclo temporale 1997/2001 ed al decennio successivo
  • ricognizione in forma di mappa delle politiche sociali per i servizi sociali ed educativi in Italia
  • strumenti di documentazione professionale: contenuti ed uso del blog di ricerca mappeser.com e di affidabili fonti del web

2: Paradigmi e metodi di lettura ed analisi professionale delle politiche sociali:

  • Cosa sono i paradigmi di analisi delle politiche sociali e quali chiavi di lettura forniscono
  • Il modello “Stato e Mercato”, anche in riferimento alla nozione di “crisi”
  • Il modello antropologico “Cultura/Individuo/Società”
  • Il modello “Sistema e Sottosistemi” e gli intrecci storici e operativi fra servizi sanitari, servizi sociali e servizi educativi
  • il modello “Bisogni/Domanda/Offerta”
  • Il modello “Problema/Situazione”
  • Il modello “istituzionale”
  • Il modello “Mappa/Rete”
  • l’uso delle regole legislative per comprendere le politiche sociali

3: Analisi storica, strutturale ed operativa di specifiche politiche sociali , anche alla luce degli interessi dei partecipanti al corso e utilizzando materiali di studio presenti sulla rete del web. A titolo esemplificativo potranno essere prese in considerazioni le seguenti aree problematiche:

  • Il costituirsi del sistema italiano dei servizi nell’arco temporale 1972-2001 e l’attuale configurazione delle politiche nel primo decennio del 2000: politica sanitaria, politica dei  servizi sociali ed educativi, politiche delle regioni e degli enti locali
  • illustrazione di alcuni libri chiave e valide fonti web
  • famiglie e minori
  • disabilità e handicap
  • anziani attivi e in situazione di non autosufficienza
  • il dibattito sulla bioetica e le biopolitiche
  • dinamiche demografiche e migrazioni
  • i concetti base per l’analisi degli specifici casi regionali, con particolare riferimento alla Regione Lombardia
  • messa a punto di strumenti e metodi di analisi professionale delle politiche sociali

Il corso si chiuderà con una analitica ricostruzione del percorso effettuato ed un riepilogo delle parole chiave utilizzate ed elaborate.

BIBLIOGRAFIA PER  I FREQUENTANTI

La preparazione avviene attraverso lo studio di almeno due libri e dei materiali didattici:

1. Manuale di formazione: Paolo Ferrario, Politica dei servizi sociali: strutture, trasformazioni, legislazione, Carocci Faber, Roma, 2001, p. 493 (con esclusione dei capitoli 1, 2, 3. che sono di contenuto storico, la cui lettura è consigliabile ma non necessaria per gli obiettivi del corso)

Di questo libro sono importanti i capitoli 4 e 5, che andranno integrati con le lezioni e le dispense che ne andranno a costruire un aggiornamento ed approfondimento. Delle 5 aree problematiche successive (capitoli dal 6 al 10) andranno scelte quelle in maggiore connessione con il secondo libro suggerito nelle bibliografie analitiche (punto 3)

  1. Dispense didattiche e le Audio Lezioni curate dal docente in occasione del corso 2013/14. In connessione a questa parte, nel 2014 sarà disponibile il libro: Paolo Ferrario, Servizi sociali ed educativi: politiche legislative, strutture, trasformazioni, Carocci Faber.

 

3. Allo scopo di favorire approfondimenti individuali, un libro a scelta fra quelli che saranno presentati in aula e suggeriti anche in base ad interessi personali delle studentesse e studenti.

L’elenco analitico sarà puntualmente indicato tramite la piattaforma Docebo ed il sito http://www.segnalo.it

 

PROVA FINALE PER I FREQUENTANTI

 

La prova finale consiste della scrittura di un testo e in un successivo colloquio orale di esame.

Il testo scritto sarà verificato e valutato in rapporto agli specifici risultati di apprendimento attesi per questo corso:

  • conoscenza e comprensione dei seguenti aspetti delle politiche sociali: contesti storici della costruzione delle politiche; fondamentali regole legislative; struttura istituzionale ed organizzativa del sistema dei servizi
  • capacità di applicare conoscenze e comprensione per: mettere a punto alcuni paradigmi interpretativi del funzionamento delle politiche sociali; suggerire un metodo per l’autonomo studio ed approfondimento della struttura e dei processi operativi dei servizi anche in riferimento alle tendenze socioeconomiche attuali”

A titolo esemplificativo il testo scritto potrà essere: la autonoma rielaborazione di una parte del corso, attraverso gli appunti delle lezioni, le dispense e le audio lezioni;  una schedatura (anche per parti mirate) dei testi scelti per la preparazione; una recensione del testo scelto (con allargamento dello sguardo di studio agli altri materiali di studio); una mappa cognitiva con descrizione della sua struttura e relativi contenuti; un capitolo del proprio progetto di tesi di laurea magistrale (nel caso sia già in elaborazione); una rielaborazione di eventuali materiali professionali (documentazioni di servizio, relazioni tecniche, carte dei servizi, piani di lavoro, progetti in itinere, …), purché siano in connessione con i contenuti del corso e relative indicazioni di studio.

L’oggetto del colloquio orale verterà sui contenuti del personale testo e la sua corrispondenza agli obiettivi del corso.

Il docente, prima dell’esame orale, invierà a ciascuno, via e-mail,  una scheda di verifica e valutazione imperniata sui seguenti punti:

1. Conoscenza e comprensione: coerenza e pertinenza del testo  in rapporto agli obiettivi del corso; uso dei concetti metodologici fondamentali (linguaggi; definizioni; sviluppi concettuali …); complessità del tema scelto

2.  capacità di applicare conoscenze e comprensione per: lo studio ed utilizzo delle fonti di studio utilizzate; appropriazione ed uso degli strumenti fondamentali di analisi teorica e professionale sviluppati nel corso; capacità di cogliere i nuclei essenziali dei diversi paradigmi metodologici che consentono l’analisi delle politiche sociali

3. Capacità culturali e professionali in riferimento a: originalità e “personalizzazione” dell’argomento individuato e trattato nella relazione; attenzione nel “leggere” i rapporti fra le politiche sociali ed i loro effetti sulle organizzazioni, sull’offerta di servizi e sulle competenze professionali necessarie ad agire in queste reti

Nel quadro di tale metodo di valutazione d’esame entra anche in gioco la presenza alle lezioni che sarà oggettivamente presa in considerazione tramite una informale raccolta tramite firma agli incontri di lezione.

 

PROGRAMMA PER I NON  FREQUENTANTI

 

E’ lo stesso dei frequentanti.

Per i non frequentanti sarà di aiuto consultare, in tempo reale rispetto all’andamento delle lezioni, i materiali scritti ed audio preparati per i presenti in aula.

Questo metodo di lavoro formativo consente anche una presenza discontinua, poiché tutti sono messi nelle condizioni di accedere agli stessi materiali didattici.

 

BIBLIOGRAFIA PER  I NON FREQUENTANTI

E’ la stessa dei frequentanti.

 

PROVA FINALE PER I FREQUENTANTI

E’ la stessa dei frequentanti.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.