Quando Bergoglio era peronista. E lo è ancora, di Sandro Magister, in l’Espresso 26 agosto 2015

Ferve la discussione sulla visione politica di Francesco. Il giudizio di uno studioso argentino di Perón e le ammissioni dello stesso papa

vai a:

Quando Bergoglio era peronista. E lo è ancora


il più noto esperto italiano di America latina, il professor Loris Zanatta dell’università di Bologna, ha sostenuto esplicitamente un nesso tra Bergoglio e il populismo peronista sia nel suo ultimo libro “La nazione cattolica. Chiesa e dittatura nell’Argentina di Bergoglio” – edito in Italia da Laterza

ciò che il papa ha detto testualmente a Javier Cámara e Sebastián Pfaffen, autori del libro “Aquel Francisco” uscito l’autunno scorso a Córdoba, a proposito del suo interesse per la politica:

“Nella formulazione della dottrina peronista c’è un legame con la dottrina sociale della Chiesa. Non va dimenticato che a monsignor Nicolás de Carlo, in quegli anni vescovo di Resistencia, nel Chaco, Perón consegnava i suoi discorsi perché li vedesse e gli dicesse se erano in accordo con la dottrina sociale della Chiesa”.

“Vengo da una famiglia radicale, mio zio era un ‘radicale del 90’ [cioè del partito nato dal movimento rivoluzionario che nel 1890 rovesciò il regime in carica – ndr]. Poi, da adolescente, presi anche una cotta per lo ‘zurdaje’ [termine argentino che indica la sinistra – ndr], leggendo libri del Partito comunista che mi passava la mia insegnante Esther Ballestrino de Careaga, una gran donna che era stata segretaria del Partido revolucionario febrerista paraguayo.

“In quegli anni la cultura politica era molto vivace. Mi piaceva infilarmi dappertutto. Tra il 1951 e il 1952 aspettavo con ansia che passassero, tre volte alla settimana, i militanti socialisti che vendevano ‘La Vanguardia’. E naturalmente frequentavo anche gruppi giustizialisti. Ma non mi sono mai iscritto a nessun partito”.

I “gruppi giustizialisti” che papa Francesco ha detto di frequentare erano appunto quelli dei seguaci di Perón, che definì la propria ideologia “giustizialista” – cioè un insieme di “giustizia” e di “socialismo” – e diede al proprio partito il nome di “Partido justicialista”.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.