Primo villaggio in Italia per i malati di Alzheimer, di Enza Mathieu, in Newsletter Fondazione Leonardo

Primo villaggio in Italia per i malati di Alzheimer
Enza Mathieu
A Monza verrà costruito il primo villaggio italiano dedicato totalmente all’assistenza di coloro che soffrono di Alzheimer, si chiamerà Il Paese ritrovato. Circondato da alberi e vialetti, si estenderà su una superficie di 13.500 metri quadrati e potrà accogliere 64 pazienti più accompagnatori. L’obiettivo è quello di garantire appartamenti protetti, ma anche una vita quotidiana il più possibile normale e autonoma, dando agli ospiti la possibilità di andare in piazza, nei negozi, al cinema, in chiesa, dal parrucchiere ecc.
Secondo il direttore della cooperativa La Meridiana, Roberto Mauri è il ribaltamento delle cure che tradizionalmente venivano riservate a pazienti di questo tipo, poiché il malato, anziché essere sedato e contenuto, gode di tutta la libertà che avrebbero stando a casa propria.
Questo nuovo modello di assistenza sarà supervisionato a livello scientifico dal CNR, dal Politecnico di Milano e dalla Fondazione Golgi Cenci. Una struttura simile a quella che si intende realizzare a Monza è presente in Europa solo a Weesp, in Olanda, dove ha ottenuto un grandissimo successo, registrando meno stress, un minor uso di farmaci e una maggiore serenità per i pazienti.

(Fonte: Pronta la costruzione del primo villaggio in Italia per malati di Alzheimer – 10/09/2016 –www.news.fidelityhouse.eu)

Sorgente: Newsletter Fondazione Leonardo

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.