MAPPE nelle POLITICHE SOCIALI e nei SERVIZI

Home » 0) Agenda della Politica italiana » CLAUDIO VELARDI su come funzionano i SONDAGGI

CLAUDIO VELARDI su come funzionano i SONDAGGI

CLAUDIO VELARDI su come funzionano i SONDAGGI:
Cerco per l’ennesima volta di spiegare la faccenda. Il problema non è che i sondaggi sono fatti male. E’ che intercettano in media 1 italiano su 10, e riflettono, più o meno scientificamente, l’opinione di coloro che rispondono all’indagine. Che sono quelli che guardano i talk in Tv e leggono i giornali (cioè una fetta minima, marginale della popolazione), ed esprimono un’opinione sulla base dell’opinione che si forma tra i loro simili che guardano talk e leggono giornali. I quali talk e giornali costruiscono un’opinione cercando di intercettare quello che ritengono che pensino coloro che guardano talk e leggono giornali. Che sono gli stessi che trovano conferma di quello che pensano leggendo giornali e guardando talk che riferiscono la loro opinione presunta. E che, alla fine di questo circuito infernale – descritto naturalmente con un certo schematismo – rispondono alle indagini.

Buchi Neri

E vennero i giorni della fiducia. Nei sondaggi che corrono a mezza bocca nelle redazioni, il Sì recupera consensi. Più in generale, ognuno di noi verifica nella quotidianità, empiricamente, che il No ha fatto più o meno il pieno, e il Sì può conquistare una buona fetta degli indecisi. Siamo contenti. Purché non arrivino i giorni dell’euforia. Non solo per il banale motivo che la campagna è ancora tutta da fare e da vincere, che negli ultimi dieci giorni possono accadere dieci o cento cose nuove e modificare tendenze, umori e pulsioni dell’opinione pubblica. Ma perché dei sondaggi dobbiamo saggiamente continuare a non fidarci.

Cerco per l’ennesima volta di spiegare la faccenda. Il problema non è che i sondaggi sono fatti male. E’ che intercettano in media 1 italiano su 10, e riflettono, più o meno scientificamente, l’opinione di coloro che rispondono all’indagine. Che sono quelli che guardano i talk in…

View original post 272 altre parole


Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scorri la rete analitica dei Temi

Scrivi il tuo indirizzo Email per ricevere gli aggiornamenti. Per cancellarti clicca sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter

Segui assieme ad altri 3.345 follower

Follow MAPPE nelle POLITICHE SOCIALI e nei SERVIZI on WordPress.com

Carlo Tullio – Altan (1916-2005): una ricostruzione dei passaggi chiave della sua ricerca socio-antropologica. Scheda/video di Paolo Ferrario:

Aggiornamenti Twitter

Archivio cronologico

Statistiche del Blog

  • 1,435,277 visite
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: