A-Attesa Collocazione

Paradossi. La Corte d’Assise di Lanciano ha condannato a 30 anni Fabio Di Lello, l’uomo che lo scorso febbraio si è fatto giustizia da sé sparando tre colpi di pistola al 20enne presunto responsabile della morte della moglie in un incidente stradale, da il Foglio

Paradossi. La Corte d’Assise di Lanciano ha condannato a 30 anni Fabio Di Lello, l’uomo che lo scorso febbraio si è fatto giustizia da sé sparando tre colpi di pistola al 20enne presunto responsabile della morte della moglie in un incidente stradale.

Di Lello protestava contro le lungaggini giudiziarie, a otto mesi dall’incidente non si era celebrata ancora l’udienza preliminare, e l’indagato per l’omicidio stradale della donna era a piede libero.

Per Di Lello invece il processo con rito abbreviato è durato un mese, la condanna arriva a 52 giorni dal delitto

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...