La protezione sociale non è (solo) una questione statale – di Andrea Garnero e Stefano Zorzi, in Il Foglio 5 dicembre 2018. Sul libro: Hedge: A Greater Safety Net for the Entrepreneurial Age, di Nicolas Colin

Reintrodurre l’art. 18, ripristinare la cassa integrazione in deroga, fare della Cassa depositi e prestiti il nuovo Iri, chiudere le frontiere, tassare i robot sono alcuni delle risposte che da sinistra a destra si immaginano. Alla base c’è una nostalgia per quegli anni Sessanta in cui innovazione, benessere e protezione sociale sembravano andare a braccetto. Ma basta – se anche fosse possibile – tornare indietro di cinquanta anni per ritrovare quelle condizioni? “Hedge: A Greater Safety Net for the Entrepreneurial Age”, un bel libro di Nicolas Colin, imprenditore e investitore con un passato nell’alta amministrazione francese (nello stesso corpo del presidente Emmanuel Macron al ministero delle Finanze) ci dà l’occasione di pensare un’alternativa: un nuovo patto sociale che vada oltre la nostalgia e sappia adattarsi al contesto economico e tecnologico. Colin si rivolge a imprenditori e innovatori, in particolare a quelli della Silicon Valley.

vai all’intero articolo:

La protezione sociale non è (solo) una questione statale – Il Foglio

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.