Un branco di ragazzini italiani e stranieri, tutti tra i 15 e i 16 anni, ha picchiato tre bagnini in servizio alla torretta 16 dei bagni di Jesolo e li hanno mandati in ospedale, 2 luglio 2019

Un branco di ragazzini italiani e stranieri, tutti tra i 15 e i 16 anni, ha picchiato tre bagnini in servizio alla torretta 16 dei bagni di Jesolo e li hanno mandati in ospedale. L’azione, punitiva, era mirata. Al mattino i tre avevano fatto spostare i ragazzini perché s’erano messi troppo vicino alla torretta e impedivano il passaggio. Un affronto per i teppisti che, fomentandosi a vicenda, hanno deciso di vendicarsi. Ad interrompere il pestaggio, che s’è compiuto in mezzo a bagnanti e turisti, le forze dell’ordine. Il presidente di Federconsorzi, Renato Cattai ha espresso «nei confronti di quei ragazzi e del gesto compiuto la più dura condanna: oltre alla situazione in sé, ovvero gli insulti e l’aggressione, va stigmatizzato il luogo in cui il tutto è avvenuto, ovvero in mezzo ai turisti, e soprattutto il fatto che hanno impedito eventuali interventi di salvataggio».

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.