Paolo Ferrario, riflessione per punti-chiave sulla riforma costituzionale in corso nella fase politica del governo di maio/salvini/conte, luglio 2019

  • avremmo meno parlamentari, con collegi più ampi
  • i collegi più piccoli consentono di stabilire un rapporto più diretto tra il parlamentare e il suo elettorato
  • questo darà più forza ai capi – partito. Il nostro sistema politico incrementerà il suo assetto autoritario/centralistico
  • in tempi di comunicazione egemonizzata da internet la democrazia dipenderà sempre di più da piattaforme semidittatoriali come la casaleggio di grillo e compagni

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.