Welforum, 17 aprile 2020

17 aprile 2020
welforum.it
È un appuntamento in questo periodo settimanale, quello con la newsletter di welforum.it, per presentarvi i numerosi articoli che stiamo pubblicando, in tema di Emergenza sanitaria ma non solo…

Segnaliamo inoltre l‘indagine rivolta ai caregiver, nell’ambito del Progetto Time to Care, e la raccolta di buone prassi che abbiamo avviato.

Morire da soli, morire con gli altri
Marco Vannotti

Il Covid-19 ha cambiato le regole del morire. È una delle conseguenze delle condizioni di emergenza e di lavoro eccessivo che sfiniscono infermieri e medici in prima linea in questo periodo di pandemia. I pazienti muoiono senza un momento di addio dai loro cari, e questi ultimi, rimangono soli nel loro dolore. Alla fine della vita, lo stato di coscienza è notevolmente alterato; in terapia intensiva poi, la sedazione è indotta medicalmente. Ma l’essere umano – cosciente o meno – non affronta meglio il passaggio se qualcuno gli tiene la mano? Eppure i pregiudizi che ci rappresentano al momento della morte come necessariamente soli sembrano duri a morire. Se l’esperienza della morte, così difficile da attraversare, riguarda principalmente l’individuo alla fine della vita, non risparmia, peraltro, coloro che lo circondano, che siano presenti o meno. Non si muore da soli perché necessariamente “moriamo con gli altri”.

Come riorganizzare i servizi ai tempi del coronavirus? Raccogliamo buone pratiche
A cura di Maurizio Motta

Il coronavirus impone riorganizzazioni ai servizi che non saranno di breve durata. Quali attenzioni e snodi merita gestire? Possiamo sviluppare uno scambio di esperienze concrete che possa essere utile da socializzare in questi tempi di emergenza, che forse diventerà ordinarietà nei prossimi mesi? Se avete esperienze da condividere, su possibili modalità di riorganizzarsi in questa fase, già pensando alla ripresa e al dopo emergenza”, vi invitiamo a inviarcele: redazione@welforum.it  LEGGI > 

Il Reddito di Cittadinanza in tempo di Epidemia
Michelangelo Caiolfa

In questo momento di emergenza che stiamo vivendo appare urgente ed imprescindibile dare una risposta immediata alle famiglie, auspicabilmente partendo dal Reddito di Cittadinanza esistente, prevedendone una versione straordinaria ed adattata alla contingenza.  LEGGI > 

Emergenza affitti #1. Quali misure in Italia?
Marco Peverini

Il settore dell’affitto in Italia è fragile, con problemi di affordability e molti sfratti. Le conseguenze dell’emergenza rischiano di colpire violentemente gli inquilini. Le misure adottate saranno sufficienti (e adatte) per proteggerli?  LEGGI > 

Il Servizio sociale nell’emergenza Coronavirus
Ariela CasartelliFrancesco di Ciò

L’8 aprile abbiamo realizzato il primo evento on line della Scuola IRS per il sociale dedicato all’emergenza Coronavirus. L’articolo raccoglie i contenuti presentati e discussi durante il seminario a cui hanno partecipato circa 60 persone tra assistenti sociali e responsabili di servizi sociali di tutta Italia.  LEGGI > 

Terzo settore: prospettive e urgenze
Felice Scalvini

Se l’emergenza fosse predittiva del futuro, non dovrebbero esservi dubbi: il domani vedrà il Terzo Settore, con tutti gli enti che lo compongono, occupare uno spazio ancora più rilevante nei diversi ambiti del tessuto sociale ed economico del paese. La sua capacità di reagire, riorganizzandosi e mettendosi al servizio della collettività in questi tempi particolarmente duri è sotto gli occhi di tutti.  LEGGI > 

La legge di bilancio 2020 e gli obiettivi di sviluppo sostenibile
Glenda Cinotti

ASviS ha presentato il 26 febbraio il suo rapporto “La legge di bilancio 2020 e lo sviluppo sostenibile”. Riportiamo gli interventi più rilevanti per l’asse sociale dell’Agenda 2030.  LEGGI > 

Le partnership tra imprese sociali e aziende funzionano
Laura Bongiovanni

Insieme ad esperienze eccellenti di rapporto tra Enti pubblici e imprese sociali, sicuramente gli anni passati hanno messo in luce criticità non marginali. A partire da questa constatazione, tra gli aspetti che Associazione Isnet, attraverso il proprio Osservatorio, monitora vi è la dinamicità relazionale delle imprese sociali e la loro capacità di avviare nuove relazioni con i diversi stakeholders.  LEGGI > 

Favorire l’accesso ai servizi in Europa
Shannon Pfohman

Caritas Europa analizza la disponibilità, l’accessibilità, l’accessibilità economica e l’adeguatezza dei servizi per le persone in condizioni di povertà in 16 Stati membri dell’UE e formula raccomandazioni politiche.  LEGGI > 

Povertà ed accesso ai servizi: barriere e difficoltà secondo l’esperienza Caritas in Europa
Walter Nanni

Caritas Europa promuove e coordina ogni due anni la predisposizione di un Rapporto sulla povertà nel continente europeo, denominato “Cares Report”, basato sulla analisi trasversale dei risultati presentati nei report dei singoli paesi aderenti. Il tema di approfondimento dell’edizione 2019 è stato “L’accesso ai servizi”, con particolare riguardo alle difficoltà incontrate dalle persone vulnerabili che usufruiscono dei servizi Caritas.  LEGGI > 

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.