Welforum 23 sett 2020, indice


Come potenziare l’assistenza domiciliare per i non autosufficienti?

Maurizio Motta Con l’esperienza del Covid-19 si è diffuso il consenso sul potenziamento dei servizi territoriali. Devono tuttavia includere non solo interventi sanitari per patologie in atto, ma anche sostegni affinché i non autosufficienti possano vivere presso il proprio domicilio, se vogliamo ridurre ricoveri in Rsa e ospedale. Quali interventi potenziare , e con quali meccanismi? Non solo far crescere l’Adi, ma introdurre un più articolato sistema delle cure sociosanitario.

3.6. Linee di azione per puntare a comunità in salute
Fulvio Lonati C’è stato un momento durante il quale ogni Mmg del territorio bresciano aveva in carico alcune decine di assistiti con sintomi Covid-19 compatibili, ma purtroppo senza gli strumenti e le indicazioni su come procedere, clinicamente e logisticamente.  LEGGI > 

L.r. Toscana 65/2020
Alceste Santuari Con la l.r. Toscana 22 luglio 2020, n. 65, recante “Norme di sostegno e promozione degli enti del Terzo settore toscano”, il legislatore regionale ha compiuto una netta scelta di campo indicando nella co-programmazione, nella co-progettazione e nel convenzionamento diretto gli strumenti a disposizione degli enti pubblici per definire percorsi, azioni, progetti ed interventi degli ETS.  LEGGI > 

Ripensare le politiche contro la povertà
A cura di Tortuga Il Reddito di Cittadinanza è stata un’innovazione importante, che merita però di essere ripensata alla luce degli esperimenti sulla condizionalità del welfare realizzati in Olanda e Finlandia.  LEGGI > 

Inclusione sociale ai tempi del Covid-19
Ufficio di Piano di Sondrio L’inclusione sociale delle persone in condizioni di svantaggio rappresenta una sfida e un obiettivo centrale nelle politiche di welfare. Il TIS (Tirocinio di Inclusione Sociale) è uno degli strumenti possibili per realizzarla.  LEGGI > 

Lo psicologo di base in Campania
Angelo Buonomo Il Consiglio regionale della Campania ha approvato la Legge Regionale che istituisce la figura dello “Psicologo di base”. La norma rappresenta un vero e proprio atto di civiltà, un’importante innovazione legislativa con l’auspicio di avere un significativo impatto in termini sociali e culturali.  LEGGI > Si può misurare la povertà educativa?


Anno scolastico 2020-21 e diritto allo studio agli alunni con disabilità


Quanto spendono i comuni per le politiche giovanili


Save the Children: i diritti dei bambini migranti e rifugiati in Europa


Assistenti familiari e il nuovo contratto del lavoro domestico


Dpcm 23.07.2020: Modalità e termini per l’accesso al riparto del 5×1000


Avviso 1/2019-PaIS: proroga scadenza, FAQs e progetti approvati


Dpcm 06.07.2020: Ulteriori risorse per il diritto al lavoro dei disabili


  Condividi la newsletter

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.