La generazione Z più che ChatGpt segna l’inizio della fine di Google, di Andrea Daniele Signorelli, in Domani 6 marzo 2023, pag 11

vai a

https://www.editorialedomani.it/tecnologia/e-iniziato-il-declino-di-google-w04hb4wt

  • Si è parlato molto della possibilità che l’intelligenza artificiale generativa creata da OpenAI possa permettere a Bing, il motore di ricerca di Microsoft, di trasformarsi in un temibile concorrente di Google
  • Almeno per il momento, questi strumenti non possono offrire l’affidabilità richiesta da un motore di ricerca, senza contare che Google è perfettamente in grado di utilizzare le sue versioni di ChatGPT
  • Tra abusi della SEO, eccessiva pubblicità e ricerche dei più giovani che sempre più spesso avvengono su Instagram e TikTok, i veri pericoli per Google si trovano altrove

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.