Cristina Palmieri, Benedetta Pozzoli, Sara Amalia Rosselli, Silvia Tognetti, Pensare e fare tirocinio. Manuale di Tirocinio per l’educatore professionale

Pensare e fare tirocinio. Manuale di Tirocinio per l’educatore professionale
Autori e curatori: Cristina Palmieri , Benedetta Pozzoli , Sara Amalia Rossetti , Silvia Tognetti
Contributi: Sergio Tramma
Collana: Scienze della formazione – Manuali
Argomenti: UniversitàFormazione professionale e degli adulti
Livello: Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati: pp. 304,     1a edizione  2009  (Cod.292.1.21)
Pensare e fare tirocinio. Manuale di Tirocinio per l'educatore professionale

<!–%else Response.write(”

Tipologia: Edizione a stampa

Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Buona

Codice ISBN 13: 9788856807028
Tipologia: E-book

Prezzo: € 21,00
Possibilità di stampa: No
Possibilità di copia: No

Codice ISBN 13: 9788856818314

Formato: Adobe Acrobat

Dimensione: 1132 KB

Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Non ancora disponibile

In breve Cosa significa fare tirocinio per gli studenti che frequentano il Corso di laurea in Scienze dell’educazione? E cosa significa organizzarne e coordinarne le attività? Il volume affronta queste tematiche a partire dall’esperienza maturata all’interno delle attività di Tirocinio del Corso di laurea di Scienze dell’educazione dell’Università di Milano-Bicocca. L’obiettivo è di dotare gli studenti di coordinate teoriche e strumenti pratici che possano favorire spunti di riflessione in una logica di costante ridefinizione.
Presentazione
del volume:
Cosa significa fare tirocinio per gli studenti che frequentano il Corso di laurea in Scienze dell’educazione? E cosa significa organizzarne e coordinarne le attività?

Il tirocinio rappresenta l’occasione in cui conoscenza ed esperienza si intrecciano permettendo di indagare il rapporto tra sapere teorico e sapere pratico, rapporto che da sempre caratterizza il lavoro educativo nei diversi contesti, così come il percorso formativo e professionale di educatori ed educatrici. Pensare e fare tirocinio significa consentire agli studenti di conoscere le politiche sociali di un territorio, le strategie e gli strumenti per realizzarle; di acquisire le competenze necessarie a svolgere il proprio ruolo e a gestire le situazioni di emergenza che il lavoro educativo propone.

Il volume affronta queste tematiche a partire dall’esperienza maturata all’interno delle attività di Tirocinio del Corso di laurea di Scienze dell’educazione dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. L’intenzione è quella di dotare gli studenti – non solo di questo Ateneo di coordinate teoriche e di strumenti pratici che possano favorire spunti di riflessione in una logica di costante ridefinizione.

Il testo si rivolge quindi agli studenti e alle studentesse tirocinanti, ma anche ai supervisori, ai docenti e ai referenti dei servizi, nel tentativo di individuare i presupposti per una strada comune.

Cristina Palmieri, Benedetta Pozzoli, Sara Amalia Rossetti e Silvia Tognetti, pedagogiste, si occupano del Coordinamento didattico dei tirocini del Corso di laurea in Scienze dell’educazione, Facoltà di Scienze della formazione dell’Università Milano Bicocca, organizzando le attività, gestendo i rapporti con gli enti e le organizzazioni ospitanti, coordinando le proposte didattiche e il gruppo dei supervisori.

Indice:
Sergio Tramma, Presentazione

Parte I. L’educatore professionale
Lavoro educativo e sapere pedagogico

(Educazione e pedagogia; Luoghi e tempi dell’agire professionale; Le azioni educative professionali e intenzionali; Tra “normalità” e “problematicità”: promozione, prevenzione, riabilitazione)

La figura dell’educatore: suggestione storiche

(In principio era l’animatore) Tra animazione e assistenza) Oltre l’animazione e l’assistenza: “l’educatore senza qualità”; Un cantiere aperto)

Il profilo. Il mestiere dell’educatore

(Una professione incerta; Lavoro, professione, arte e mestiere dell’educare; Immaginario professionale: tra lavoro post-fordista e mestiere artigianale; Le competenze)

Il sapere pedagogico come sapere teorico e pratico

(La situazione di tirocinio e il sapere pedagogico implicito; “Stare tra” teoria e pratica; Il confronto con gli altri saperi)

Parte II. Il tirocinio

La “questione tirocinio”. Dall’esperienza ai presupposti teorici e metodologici

(Una premessa; La storia; Il tirocinio come esperienza di apprendimento; L’articolazione in “attività propedeutiche” e “Inserimento nei servizi”; La collaborazione con i partner territoriali)

La supervisione pedagogica

(Predisporre supervisione: tra vincoli e possibilità: Il gruppo di tirocinio; La figura del supervisore pedagogico; Il coordinamento didattico)

Pratiche della supervisione pedagogica

(Il mare magnum dei contenuti; I contenuti; Metodi, strumenti e tecniche; Nodi critici)

La valutazione dei tirocini

(Significati e ragioni della valutazione; Un sistema di valutazione integrato; Gli strumenti di valutazione del tirocinio; La valutazione del percorso di tirocinio nella supervisione pedagogica)

La valorizzazione dell’esperienza professionale. Esonero dal tirocinio ed esperienza di servizio civile

(Alcuni presupposti; Cosa significa chiedere un esonero; L’esonero, come esonero totale; Il percorso di esonero totale; Il Servizio Civile Volontario; Per concludere: la parola a studenti e studentesse)

Aspetti amministrativi, normativi e gestionali

(L’attivazione e l’effettuazione del tirocinio; La documentazione amministrativa; La gestione dell’attività di tirocinio)

Parte III. Oggetti e strumenti
Premessa

Politiche sociali: le conoscenze necessarie al tirocinio. Questioni aperte

(Il senso de passato; Politiche sociali: il valore pedagogico; L’esperienza nell’ambito dei tirocini presso il Corso di Scienze dell’educazione di Milano-Bicocca. Criticità, spunti e riflessioni; Le politiche sociali e il mestiere dell’educatore. Intervista a Paolo Ferrario)

I contesti organizzativi. Prospettive di analisi

(Le organizzazioni di lavoro; L’organizzazione del lavoro; Le analisi organizzative; Analisi organizzativa e tirocinio; Conoscere l’azienda, l’ente, il servizio; Le variabili organizzative; Le dimensioni sociali dell’organizzazione)

Modalità, approcci e strumenti per il tirocinio

(La supervisione pedagogica nel tirocinio: modelli teorici e ipotesi concettuali; Il tirocinio: un’esperienza individuale in una cornice di gruppo; Il lavoro sui “casi”; Scrivere: di sé, per sé, con gli altri. La metodologia (auto) biografica nella supervisione pedagogica; L’osservazione e l’autosservazione)

Bibliografia

Le curatrici

Gli autori e le autrici.

Pensare e fare tirocinio. Manuale di Tirocinio per l’educatore professionale

Blogged with the Flock Browser

Un commento

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.