Scheda sul Piano di zona del Distretto di Como

Nella Legge Regionale n. 3/2008 e, ancor meglio nelle linee d’indirizzo (DGR 8551/2008), L’Ufficio di Piano è individuato quale struttura tecnico-amministrativa, che:
·        assicura il coordinamento degli interventi e l’istruttoria degli atti di esecuzione del piano di zona;
·        garantisce il raccordo con i referenti istituzionali, quali Regione Lombardia, ASL, Azienda Ospedaliera e Provincia e altri Ambiti territoriali;
·        supporta i processi di connessione e coordinamento con gli altri Enti pubblici e privati che intervengono nell’ambito sociale e sociosanitario;
·        offre supporto tecnico ai vari gruppi di progettazione attivati nell’ambito della programmazione zonale; effettua il monitoraggio degli esiti, del grado di raggiungimento degli obiettivi e presidia il processo di valutazione degli interventi e dei progetti attivati;
·        garantisce lo svolgimento di funzioni e competenze di base (raccolta dati utili alla programmazione zonale, atti di gestione amministrativa delle risorse assegnate, ripartizione del FNPS e FSR rendicontazione finanziaria e di monitoraggio).
 

La programmazione d’Ambito del Piano di Zona e l’attuazione degli obiettivi e delle azioni previste sono sostenute da diversi canali di finanziamento che concorrono alla copertura dei costi (v. DGR 8551/2008):
– Fondo Nazionale Politiche Sociali
– Fondo Sociale Regionale
– Fondo per le Non Autosufficienze
– Risorse autonome dei Comuni
– Altre risorse (risorse provinciali, assegnazioni a seguito di intese a livello nazionale, finanziamenti da altri enti concordati a livello di programma o di intese, …).
Nel dettaglio, l’Ufficio di coordinamento del Piano di Zona dell’Ambito territoriale di Como, presso il Comune di Como, svolge le seguenti funzioni:
  • Predisporre il piano di zona triennale secondo le indicazioni dell’Assemblea dei Sindaci e le indicazioni regionali in merito;
  • espletare attività di supporto all’organizzazione e supporto operativo al Coordinatore dell’Ufficio di Piano;
  • provvedere alla redazione di tutta la documentazione inerente l’attività programmatoria, gestionale, organizzativa ed informativa derivante dal piano di zona e dalle progettualità ai sensi delle Leggi di settore;
  • stendere di progetti specifici e studi di fattibilità stilati su mandato dell’Assemblea dei Sindaci;
  • stesura di protocolli, linee guida ed accordi di programma per la definizione di attività specifiche di Ambito;
  • provvedere alla raccolta, compilazione dei dati e delle informazioni riguardanti il debito informativo ed il monitoraggio delle attività connesse con il Piano di Zona ed i Progetti ai sensi delle Leggi di Settore, nei confronti di Regione Lombardia, ASL ed altri Enti Istituzionali;
  • supportare l’Ente Capofila, Comune di Como, per quanto concerne tutte le attività amministrative e gestionali connesse con le attività zonali (inclusa la predisposizione di documenti e report amministrativi);
  • effettuare attività di raccordo operativo tra i 25 comuni del Distretto, avvalendosi degli strumenti e delle attrezzature messe a disposizione dai Comuni dell’Ambito.
  • svolgere attività di raccordo operativo con ASL, Regione Lombardia, soggetti del Terzo Settore, fungendo da punto di contatto per informazioni, documentazione, aggiornamenti in genere sull’attività programmatica dell’Ufficio di Piano, del Piano di Zona stesso e dalle progettualità ai sensi delle Leggi di settore;
  • organizzare e coordinare Conferenze Tecniche, sedute di Giunta ed Assemblee dei Sindaci di Ambito, preparando ogni documentazione sia necessaria alla discussione degli argomenti all’OdG, fungendo inoltre da segreteria verbalizzante;
  • organizzare e coordinare riunioni tecnico-operative su specifici progetti ed azioni di Ambito, incluse le riunioni dei Tavoli tematici d’Area;
  • gestire le risorse finanziarie assegnate all’Ambito dalla Regione Lombardia e dallo Stato (Fondo nazionale politiche sociali, fondo sociale regionale, fondo intesa famiglie, fondo non autosufficienza, fondo di riequilibrio, fondo di riserva, fondo di solidarietà, fondo nidi) o provenienti da altri Enti (provincia di Como, altri enti finanziatori di progetti), e le risorse comunali erogate come cofinanziamento alle azioni da attuare (il totale delle risorse ammonta a quasi 4.000.000,00 di euro l’anno), provvedendo alla loro allocazione e/o distribuzione ai Comuni secondo le indicazioni dell’Assemblea dei Sindaci, e provvedendo all’espletamento di tutte le attività amministrative connesse;
  • amministrare le risorse lasciate in capo all’ente Capofila per la gestione di titoli sociali (buoni e voucher) o di specifiche azioni, quali: inserimenti lavorativi, ricoveri di sollievo, accreditamento enti gestori servizi, ecc.;
  • coordinare le attività di tutela minori ed affido per alcuni Comuni dell’Ambito attraverso due servizi specialistici (Servizio Tutela Minori e Servizio Affidi, che prevedono all’interno due psicologhe ed un Assistente Sociale);
L’incremento delle competenze affidate dalla Regione Lombardia ai Comuni associati negli Ambiti territoriali (es.: gestione diretta del Fondo Sociale Regionale, gestione progettualità e bandi previsti dalle Leggi di Settore, coinvolgimento e partecipazione del Terzo e Quarto Settore …) e l’obiettivo di coordinare al meglio l’attività congiunta dei Comuni ha portato, nel tempo, le Amministrazioni comunali dell’Ambito di Como ad operare un’idonea organizzazione dell’Ufficio di Piano, potenziando la dotazione di risorse umane ed individuando la figura di un nuovo Coordinatore (Aprile 2009). 
Da Gennaio 2010, l’Ufficio di Piano è costituito da:
– un Coordinatore;
– due referenti tecnico amministrativi ed un collaboratore amministrativo;
– un collaboratore tecnico-assistente sociale;
Tutte le attività sopra esposte presuppongono che, all’interno dell’Ufficio di Piano, vi siano figure competenti e specializzate, con un monte ore adeguato alle specifiche mansioni e con spiccate capacità a lavorare in team, rapportandosi tra loro e facendo riferimento alla figura del coordinatore, anche in rapporto all’aumento progressivo delle competenze definite da Regione Lombardia negli ultimi anni ed in linea con quanto definito nel Piano di Zona.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.