“Il tempo che resta”, di François Ozon

…. Filmare la morte è sempre un atto estremo per il cinema. O lo si fa con un procedimento documentarista, oppure ogni inquadratura, ogni piano diventa sempre una questione morale. Di pellicole francesi, per esempio, si possono ricordare il riuscito La morte in diretta di Tavernier del 1980 o l’intensissimo e struggente Son frère di Patrice Chéreau, davvero opera sul disfacimento di un corpo. Anche Il tempo che resta – presentato nella sezione “Un certain regard” lo scorso anno a Cannes –  apparentemente si inserisce in questa linea di cinema sulla morte e vede protagonista Romain (Melvil Poupaud), è un giovane fotografo che apprende dal medico che ha un tumore e non gli resta più molto tempo da vivere. Ozon filma fisicamente i segni della malattia come gli atti sessuali, mostra gli altri personaggi che ruotano attorno al protagonista (dai genitori, alla sorella con cui ha un rapporto difficile, alla nonna, alla coppia che gli chiede aiuto per concepire un figlio visto che il marito è sterile) ma Ozon disperde il dolore privato in una serie di azioni che tendono volontariamente a drammatizzare spettacolarmente il dramma personale del protagonista. Ad un certo punto Romain va a trovare la nonna (Jeanne Moreau) e le fa una foto prima di salutarla per sempre. Il personaggio di Il tempo che resta convive sempre con l’immagine, sia quella degli altri (gli scatti fotografici) sia la propria (il guardarsi allo specchio). Ozon poi gioca sul continuo contrasto passato/presente, aprendo il film con Romain bambino sulla spiaggia e chiudendolo sempre su quel luogo con il protagonista ormai adulto

l’intera scheda qui: “Il tempo che resta”, di François Ozon.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.