Giuliano Amato: vi sono persone la cui intera vita è testimonianza di dedizione e di integrità …. (Loris D’Ambrosio e Giorgio Napolitano), 29 luglio 2012

La morte del magistrato Loris D’Ambrosio, consigliere giuridico del presidente della Repubblica, ha aperto un dibattito lacerante. Tra le voci più nette c’è quella di Giuliano Amato, autore di una breve ma densa lettera al direttore del “Corriere della Sera” del 29 luglio:

Quei dubbi insensati offendono la verità

C aro direttore, ha di sicuro ragione Michele Ainis, quando scrive (sul «Corriere della Sera» di ieri) che Loris D’ Ambrosio avrebbe apprezzato il rispetto e il silenzio per ricordare un servitore delle istituzioni quale lui era stato. Non ho dubbi che sia così e che lo avrebbe ferito trovarsi oggetto di polemiche e strumentalizzazioni chiassose. Ma c’ è una ferita che lui stesso ha subito e dalla quale dovremmo trarre tutti una lezione per il futuro. Come già è stato scritto, vi sono persone la cui intera vita è testimonianza di dedizione e di integrità. Capita un fatto che in sé si presta a più interpretazioni e quella vita, anziché fungere da chiave interpretativa per capire quel fatto, viene dimenticata, cancellata e si ingigantiscono dubbi, si attribuiscono intenzioni che deformano insieme il fatto e la persona. Mi sia permesso di fare, in tutta chiarezza, l’ esempio stesso del nostro presidente della Repubblica. È una persona di cui conosciamo la vita, una vita specchiata e integra come poche. Se solleva un conflitto di attribuzioni come quello che ha sollevato, la ragione prima a cui dobbiamo pensare è che lo abbia fatto – come del resto ha detto – per difendere un principio e per difenderlo a beneficio non di sé, ma dell’ istituzione che incarna. Non ha senso chiedersi che cosa voglia nascondere. Ma c’ è chi se lo chiede e facendolo offende insieme la verità e la dignità di una persona. La dignità della persona è il valore di fondo del nostro sistema costituzionale ed è la vera premessa di una convivenza civile e democratica. La sua tutela è affidata alla responsabilità di ciascuno di noi, quale che sia l’ attività che svolgiamo.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.