Lazio, Pdl (partito delle LORO libertà: il capogruppo e tesoriere Franco Fiorito si metteva in tasca i soldi col sistema dell’autofatturazione, da ALTRI MONDI

La Regione Lazio distribuisce ai gruppi consiliari 15 milioni di euro l’anno, soldi che i gruppi si ripartiscono in proporzione alla consistenza di ciascuno. Con queste somme si pagano normalmente i collaboratori e i portaborse dei consiglieri, gli affitti degli uffici che i politici laziali tengono in città eccetera eccetera. Senonché il capogruppo e tesoriere del Pdl Franco Fiorito – da Anagni, 190 chili per un metro e 95 d’altezza – se li metteva bellamente in tasca col sistema banale dell’autofatturazione. La Banca d’Italia ha scoperto l’inghippo – fin troppo facile – da qui è partita l’inchiesta e alla fine s’è trovato che Fiorito l’aveva fatta – l’autofatturazione – 109 volte, portandosi a casa quasi un milione di euro. Ai magistrati ha negato poco o niente. Per esempio, a proposito di certe vacanze pagate con i denari del contributo regionale «Sì, sono andato in due splendidi resort della Costa Smeralda con i soldi del Pdl. La campagna elettorale delle regionali mi aveva lasciato spossato e depresso. Avevo bisogno di una vacanzona»

da ALTRI MONDI.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.