Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Il presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, evidenzia che “la Regione Umbria ha messo in campo azioni nuove per contrastare la violenza sulle donne, promuovendo la costituzione di due centri antiviolenza”.
“E’ molto prezioso – sottolinea Marini – tutto quello che finora e’ stato fatto dal centro regionale umbro per le pari opportunita’, che ha sostenuto e sostiene tantissime donne in difficolta’. Si tratta ora di mettere in rete questa esperienza e di definire servizi nuovi, in grado di accogliere e di accompagnare le donne vittime di violenza e i loro bambini minori in un percorso di ricostruzione della propria vita ed autonomia”.
“La recente ratifica della Convenzione di Istanbul e l’approvazione della legge n.119/2013  di conversione del decreto sicurezza n.93 vanno nella direzione giusta. Ma non basta”, dice Marini, secondo la quale  “e’ necessario lavorare nel campo della formazione, dell’educazione, della comunicazione. Curare in particolar modo l’educazione delle bambine per rafforzare il senso e il rispetto di se’, il sentimento della dignita’ dell’essere donna”.

“E’, inoltre, indispensabile uno spostamento di attenzione nella percezione sociale passando dalla vittima agli autori, quasi un salto simbolico – conclude Marini – per cui deve diventare senso comune che la violenza sulle donne e’ prima di tutto un problema maschile. In Umbria, infatti promuoveremo anche centri di ascolto per uomini maltrattanti”.

da newsletter – Regioni.it.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.