MU878 – i manganellatori neri del M5S (sul partito del necrofilo: quello del “siete morti”) – da Micheledisalvo.com

il MeetUp 878.
È questo il luogo da cui sono stati votati, scelti, supportati e spinti sino ai vertici del Movimento alcuni nomi noti tra cui Paola Taverna, Roberta Lombardi, Alessandro Di Battista.
I suoi membri, 556, sono soprannominati “i manganellatori del Movimento” che “mettono in riga” i «buonisti» di sinistra. Buonismo. «Supercazzola di sinistra». O anche «immondizia ipocrita», sempre di sinistra. Molti non lo ricorderanno, ma nella notte dei risultati elettorali Beppe Grillo si mise in viaggio verso Roma, e un giro di telefonate della Questura “gli fecero cambiare idea” perché si cominciava a spargere la voce che “i militanti di Forza Nuova” erano pronti a unirsi alla piazza e fare da “servizio d’ordine”. Già, con Forza Nuova non sono pochi i collegamenti.
Ultimo in ordine cronologico il neo-economista di Grillo, tale Eugenio Benetazzo “economista di chiara fama” che partecipa al “congresso nazionale di Forza Nuova”, e la cui ricetta per uscire dalla crisi è nazionalizzare le banche.

Leader indiscusso del gruppo 878 è Ernesto Leone, attivo in rete col nome di Tinazzi.
Il suo ruolo guida nel tenere tutti “fedeli alla linea” mantenendo fissa la barra a destra emerge pubblicamente poche ore dopo il voto dei due senatori del M5S in commissione giustizia a favore dell’emendamento che abroga il reato di clandestinità. Molte ore prima del post di Grillo Ernesto Leone scrive: «Con un emendamento il movimento 5 stelle abolisce il reato di clandestinità, seguito a ruota dal Pd. Questa è una scelta grave e seria che alcuni nostri parlamentari hanno compiuto in buona fede, ma che doveva essere discussa e votata sul portale del movimento, oggi chiamato sistema operativo. E’ un invito a venire allegramente in Italia. Andate e moltiplicatevi in little Italy dove c’è prosperità e lavoro per tutti. Fate quello che vi pare, ma non prendetemi per il culo». E in un secondo post «Basta con il facile protagonismo. Esiste un altro movimento M5S che fa esattamente il contrario, cavalcando un buonismo, diventato stupidismo e visto il problema immigrazione, emenda una amnistia/indulto togliendo dai reati la clandestinità».

Senza un territorio, trasversale, contenitore ormai collaudato dei duri e puri, di quei pasdaran della linea ortodossa di Beppe Grillo e Gian Roberto Casaleggio il MeetUp 878 è il circolo di riferimento per alcuni eletti, soprattutto di Paola Taverna e Alessandro Di Battista (che partecipa spesso alle loro riunioni).

MU878 – i manganellatori neri del M5S – Micheledisalvo.com.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.