SERVIZI SOCIALI

Lavori di comunità, la paziente fatica di portarsi dietro il peso del vocabolario, di ANDREA PANCALDI (Responsabile della redazione sociale del Dipartimento benessere di comunità del Comune di Bologna) – in Scambi di Prospettive novembre 2016

E’ necessario dare un volto, anzi dare volti alla comunità. Dentro il volontariato, l’associazionismo, la cittadinanza attiva, la cura dei beni comuni, le varie forme e attori della social innovation (…dice giustamente Aldo Bonomi che non c’è smart city se non c’è social city) bolle tutto e il contrario di tutto. E’ un bene? un male? è da conoscere meglio e soprattutto comprendere meglio il lessico che da loro identità, sia quello autoprodotto sia quello che fa capolino sui media.

VAI ALL’INTERO ARTICOLO

Sorgente: Lavori di comunità, la paziente fatica di portarsi dietro il peso del vocabolario – Scambi di Prospettive

Categorie:SERVIZI SOCIALI

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.