Alzheimer

Alzheimer: l’attivazione di programmi agli esordi della malattia, di Floriana De Vanna, Maria Pia Cozzari, Stefania Giammarino, Maggioli editore, 2017

8891624611_1

Acquista on line

Nel mondo ogni 4 secondi viene diagnosticato un nuovo caso di demenza; in Italia ogni 10 minuti c’è qualcuno che perde la memoria; 80.000 persone ogni anno manifestano per la prima volta sintomi ascrivibili alla malattia di Alzheimer. E’ fondamentale riconoscere i campanelli d’allarme e sapere a chi rivolgersi per comprendere, fin dalla fase di esordio della malattia, tutti gli aspetti che la compongono.

Questo volume nasce proprio dall’idea di informare sull’esistenza di una nuova prospettiva terapeutica attuabile in condizioni lievi di malattia: il Servizio multispecialistico domiciliare, strutturato come metodologia operativa in grado di offrire risposte concrete e tempestive a tutte le esigenze che possono presentarsi. L’idea di fondo è anteporre la persona alla malattia, concentrando gli obiettivi terapeutici sul mantenimento-potenziamento delle risorse e delle abilità possedute, personalizzando ogni progetto terapeutico e facendolo attuare da un team di professionisti specializzati all’interno dei principali contesti di vita della persona.

1. I campanelli d’allarme
1.1. I primi sintomi
1.2. La diagnosi
2. Cosa fare?
2.1. Le priorità iniziali
2.2. L’intervento domiciliare multispecialistico precoce
2.2.1. La visita neurologica
2.2.2. L’incontro con lo psicologo
2.2.3. L’importanza della nutrizione: per non dimenticare di mangiare bene
2.2.4. Le attività che aiutano
2.2.5. Mens sana in corpore sano
2.2.6. La rete virtuosa nel territorio
2.3. Automonitorarsi – Esempio di scheda pratica
3. Competenze di chi aiuta
3.1. Competenze professionali
3.1.1. Le competenze tecniche
3.1.2. Le competenze relazionali
3.1.3. Le competenze personali
3.2. Piano assistenziale individualizzato (PAI)
3.2.1. Piano sanitario e dei disturbi del comportamento
3.2.2. Piano nutrizionale
3.2.3. Piano attività
3.2.4. Piano assistenziale
3.3. Il lavoro con le famiglie
4. I vantaggi dell’intervento precoce
4.1. I vantaggi per la persona
4.2. I vantaggi per la famigli
4.3. I vantaggi per la società
Conclusioni
Appendice – Piano operativo – Linee guida – Intervento multispecialistico domiciliare

Floriana De Vanna
Psicoterapeuta ad indirizzo cognitivocomportamentale, svolge da anni progetti sperimentali di ricerca per l’innovazione tecnologica e di cura nell’ambito delle demenze, Coordinatrice del Centro Diurno per il supporto cognitivo e comportamentale delle persone affette da Alzheimer e demenza “Gocce di Memoria”.
Maria Pia Cozzari
Fondatrice e presidente della Cooperativa Sociale Anthropos, presente a Giovinazzo dal 1986, società no-profit che interviene dal 1988 sulle problematiche afferenti il disagio mentale: psichiatria, neuropsichiatria infantile, disturbi alimentari, con strutture residenziali e semiresidenziali.
Stefania Giammarino
Biologa, specialista in Scienza dell’alimentazione.

 

via Alzheimer: l’attivazione di programmi agli esordi della malattia

 

8891624611_1

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.