Agenda della Politica italiana

testo della Dichiarazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al termine delle consultazioni del 4 e 5 aprile 2018 e gli articoli 92 e 94 della Costituzione della Repubblica, da www.quirinale.it

«Desidero ringraziarvi per il lavoro che avete svolto e che state svolgendo per informare i nostri concittadini dell’andamento delle consultazioni.

Le consultazioni, come è noto, hanno lo scopo di individuare, di fare emergere, in base agli articoli 92 e 94 della nostra Costituzione, una composizione di un governo che abbia il sostegno della maggioranza del Parlamento.

Le elezioni che abbiamo celebrato un mese fa hanno visto un ampio aumento di consenso per due partiti – uno dei quali alleato con altri – ma non hanno assegnato a nessuna parte politica la maggioranza dei seggi in Parlamento, né alla Camera né al Senato, dove sono presenti tre schieramenti politici.

Nessun partito, né schieramento politico dispone, quindi, da solo, dei voti necessari per formare un governo e sostenerlo. È indispensabile, quindi – in base alle regole della nostra democrazia – che vi siano delle intese tra più parti politiche per formare una coalizione che possa avere la maggioranza in Parlamento e quindi far nascere e sostenere un governo.

Nelle consultazioni di questi due giorni non è ancora emersa questa condizione.

Farò trascorrere qualche giorno di riflessione, anche sulla base della esigenza di maggior tempo che mi è stata prospettata durante i colloqui da molte parti politiche.

Sarà utile a me per analizzare e riflettere su ogni aspetto delle considerazioni che i vari partiti mi hanno prospettato.

Sarà utile anche a loro per valutare, responsabilmente, la situazione, le convergenze programmatiche e le possibili soluzioni per dar vita a un governo.

Nella corso della prossima settimana avvierò, quindi, un nuovo ciclo di consultazioni per ascoltare le opinioni dei partiti e verificare se è maturata qualche possibilità che oggi non si registra.

Buon lavoro».

Roma, 5 aprile 2018

tratto da Notizia


Articolo 92

Il  Governo della Repubblica è composto del Presidente del Consiglio e dei Ministri, che costituiscono insieme il Consiglio dei Ministri.Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei Ministri e, su proposta di questo, i Ministri.

Articolo 94

Il Governo deve avere la fiducia delle due Camere.

Ciascuna Camera accorda o revoca la fiducia mediante mozione motivata e votata per appello nominale.

Entro dieci giorni dalla sua formazione il Governo si presenta alle Camere per ottenerne la fiducia.

Il voto contrario di una o d’entrambe le Camere su una proposta del Governo non importa obbligo di dimissioni.

La mozione di sfiducia deve essere firmata da almeno un decimo dei componenti della Camera e non può essere messa in discussione prima di tre giorni dalla sua presentazione.


 

«L’ultima gnagnera è che Mattarella è un notaio, che non parla, si limita ad ascoltare, uno che timbra e vidima, guai a pensare che possa avere un suo percorso politico, ci mancherebbe, chi si aspetta una iniziativa da lui resterà deluso, partiti, movimenti e personalità parlamentari sono responsabili di se stessi. Balle. […]  Mattarella ha un curriculum da bestia da lavoro della politica, e se proprio vogliamo della “politica politicante”. Sette legislature, ministro dell’Istruzione, della Difesa, delega ai Servizi di informazione, vicepresidente del Consiglio, al governo con De Mita, con Goria, con Andreotti, con Prodi, con D’Alema, con Amato, rapporti con il Parlamento, un tempo commissario a Palermo per dirimere i conflitti interdemocristiani, sempre sulla breccia nelle trasformazioni del popolarismo e nelle sue diverse incarnazioni partitiche fino alla Margherita. Ed è anche uno spirito polemico, uno che si dimise con altri quattro per protesta contro la legge Mammì sulle radiotelevisioni, uno che ha preso per i fondelli Buttiglione definendolo un colonnello golpista, e tralascio altri particolari e dettagli che dovrebbero essere noti a tutti» [Ferrara, Foglio].

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.