68% dei ginecologi italiani scelgono l’obiezione di coscienza … viene da pensare è che si stia assistendo ad un triste ritorno all’aborto clandestino … – articolo in Associazione Luca Coscioni, 28 .2. 2019

Dall’ultima relazione al Parlamento sull’applicazione della legge 194/78 nell’anno 2017 (pubblicata con un ritardo imbarazzante), si evince una peculiarità tutta italiana dell’andamento dei tassi di abortività:

quasi ovunque dopo la legalizzazione si ha una diminuzione progressiva, seguita da una stabilizzazione che si mantiene negli anni;

in Italia, al contrario, dal 2005, i tassi di abortività sono diminuiti significativamente di anno in anno, senza stabilizzarsi mai.

Conoscendo tutte le problematiche vigenti nel nostro Paese, ciò che viene da pensare è che si stia assistendo ad un triste ritorno all’aborto clandestino. Tutto questo al di fuori di ogni sicurezza e cura. Sempre a scapito, purtroppo, delle donne.
La relazione rivela anche che il 68% dei ginecologi sposa l’obiezione di coscienza

VAI ALL’INTERO ARTICOLO

Basta ideologia sul corpo delle donne – Associazione Luca Coscioni

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.