La retorica è viva e gode di ottima salute. Convincere, capire, vaccinarsi ai tempi del web, di Andrea Granelli , Flavia Trupia, Franco Angeli editore, 2019. Indice del libro

Vivere l’oggi senza conoscere la retorica è come andare nudi al Polo Nord. La proliferazione delle notizie nel web, l’esplosione delle immagini, le fake news, il linguaggio del populismo o l’uso manipolativo dei dati richiedono nuove competenze interpretative. Nuove sì, ma allo stesso tempo antiche.
Malgrado la sua importante tradizione, la retorica è stata un’arte per lungo tempo marginalizzata e svilita, considerata malizia, per coprire intenzioni manipolative. Per gli autori, la retorica non appartiene al passato ma è viva e gode di ottima salute. Persino il digitale che, sulla carta, dovrebbe esserne il nemico numero uno, l’ha invece riportata al centro, rivestendo il suo corpo antico con abiti moderni.
Il libro parte da una domanda: che cos’è la retorica oggi?
La retorica è convincere. Mette infatti a disposizione una miniera di tecniche per migliorare le proprie capacità di comunicazione.
La retorica è capire, perché offre una chiave di lettura della comunicazione contemporanea: dalla raffica degli hashtag ai duelli a colpi di post, dai creatori di linguaggi del XXI secolo ai rapper con le loro dispute.
La retorica è vaccino, in quanto consente di non essere immunodepressi di fronte al populismo digitale, al birignao dell’aziendalese e ai ragionamenti fallaci, che sembrano logici ma logici non sono.
Infine, la retorica è cura, poiché ci permette di “unire i puntini” nel caos delle informazioni, ci porta a negoziare (quindi a ottenere e a rinunciare), a insegnare mettendo al centro chi è lì per imparare.
E poi ci suggerisce un’arte che molti, troppi, hanno dimenticato: l’arte di stare zitti. E ascoltare.

 

Toni Muzi Falconi, Prefazione
Qualcosa di nuovo, anzi di antico
(Retorica è tradizione e innovazione; Morte e rinascita della retorica; La retorica del XXI secolo)
Retorica è convincere
(Il classico è un classico: strategie di ieri per comunicare oggi; Prendere in prestito dai grandi oratori; Più TED per tutti; Il pitch per fare la differenza; Parlare del futuro; Oratore sì, ma multimediale)
Retorica è capire
(Parole che sfondano; Retorica è web e web è retorica; I mercati sono conversazioni retoriche; Retorica e leadership; Miseria e nobiltà dell’aziendalese)
Retorica è vaccino
(Confondere le acque; Quando doxa batte epistème; Dacci oggi la nostra fallacia quotidiana; Quando i numeri sono retorica; Gestire aggressori e perditempo nel web)
Retorica è cura
(Connettere i puntini, sense making e guardare al futuro; Negoziare e motivare; Rigenerare parole; La didattica ha fame di retorica; Giochi retorici)
Appendici
Bibliografia
Sitografia.

vai alla scheda dell’ editore

La retorica è viva e gode di ottima salute. Convincere, capire, vaccinarsi ai tempi del web

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.