Tentata strage a Milano: 47enne di origini senegalesi, italiano dal 2004, sequestra uno scuolabus con 51 studenti per dargli fuoco a Linate – 20 marzo 2019. Raccolta informativa

Tentata strage a Milano: senegalese naturalizzato italiano sequestra uno scuolabus con 51 studenti per dargli fuoco a Linate

i carabinieri, hanno salvato i ragazzi e arrestato il mancato stragista senza che nessuno ci rimettesse la pelle

vai  all’articolo

“Vendico le stragi dei migranti”, autista dirotta il bus e lo incendia: 51 ragazzi salvati dai carabinieri – La Stampa


vedi anche:

La Stampa – 21 marzo 2019
Terrorismo islamico in Italia: tentata strage sullo scuolabus a Milano, un invito a chiamare le cose con il loro nome
Editoriale di Maurizio Molinari

il suo nome è Samir, significa compagno. È stato lui a salvare tutti gli altri. Dodici anni, felpa bianca, jeans scoloriti, famiglia di origini marocchine. Ieri mattina era seduto nell’ultima fila del pullman, come quelli che di solito fanno più baccano. Quando l’autista Ousseynou Sy si è presentato davanti a lui urlando e minacciando perché voleva il telefono di tutti, e quindi anche il suo, è rimasto serio. «Non ce l’ho», ha risposto. «Dammelo!», ha gridato l’autista. «Oggi non l’ho portato», ha detto il ragazzino. «Lo guardavo negli occhi senza dire niente. Forse per questo mi ha creduto. Avevo buttato il telefono sotto al sedile prima che arrivasse». Recuperarlo con le mani legate non è stato facile. Ma assieme ad altri compagni ci sono riusciti.

«Se non fosse stato per Samir e per i due studenti accanto, anche loro di origini straniere, tutti bravissimi a non consegnare quel telefono senza farsi prendere dal panico, non ci saremmo salvati», ha raccontato sconvolto l’insegnante

da https://www.lastampa.it/2019/03/21/italia/il-cellulare-tenuto-nascosto-e-il-sangue-freddo-di-samir-siamo-vivi-solo-grazie-a-lui-DaIe46rX1rhBruJWNrDhjP/premium.html?ref=nl-topnews-2019-03-21


certi aspetti dell’azione di Sy – in primis il voler colpire soggetti inermi per antonomasia, i bambini – ricordano la spietatezza del terrorismo jihadista che abbiamo tristemente conosciuto negli ultimi anni.

Fondamentale è al tempo stesso capire il profilo psicologico dell’attentatore. :

https://www.lastampa.it/2019/03/21/italia/linate-la-diffusione-del-seme-dellodio-pu-spingere-le-menti-labili-a-colpire-VtlyOLeiRw2iGTSMA0jPUL/premium.html?ref=nl-topnews-2019-03-21


l se­que­stro dell’au­to­bus con i 51 bam­bi­ni della scuola di Cre­ma è un cam­pa­nel­lo d’al­lar­me per l’I­ta­lia per le ca­rat­te­ri­sti­che che som­ma: ha le mo­da­li­tà dell’at­to ter­ro­ri­sti­co, è sta­to com­piu­to da un im­mi­gra­to na­tu­ra­liz­za­to che si pro­po­ne­va di ven­di­car­si con­tro una spe­ci­fi­ca po­li­ti­ca del no­stro go­ver­no, sui mi­gran­ti.

Le mo­da­li­tà a­do­pe­ra­te dal se­ne­ga­le­se Ous­sey­nou Sy na­sco­no dall’e­mu­la­zio­ne di tec­ni­che ji­ha­di­ste

https://www.lastampa.it/2019/03/21/italia/linate-la-diffusione-del-seme-dellodio-pu-spingere-le-menti-labili-a-colpire-VtlyOLeiRw2iGTSMA0jPUL/premium.html?ref=nl-topnews-2019-03-21


Il piano di Ousseynou Sy pronto da giorni e quel video diffuso agli amici in Senegal: “Dobbiamo reagire”


La tragedia minuto per minuto, dalle prime minacce al salvataggio dei carabinieri:

https://www.lastampa.it/2019/03/21/italia/autobus-in-fiamme-ecco-quello-che-sappiamo-NJ18hWOSyL0WpHlWb8dw8H/pagina.html?utm=promo&ref=nl-topten-2019-03-22

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.