Piero Dominici, Dentro la società interconnessa. La cultura della complessità per abitare i confini e le tensioni della civiltà ipertecnologica, FrancoAngeli editore, 2019, indice del libro

2019-10-22_164925

Introduzione
Comunicazione è complessità
Dalla società di massa. Percorsi e spunti per la comprensione del contemporaneo
(C’era una volta… la società di massa; La civiltà della comunicazione; Nuove socializzazioni; Dalla ricerca sulle comunicazioni di massa. Altri spunti per l’approfondimento; Un momento di svolta nella Communication Research: il flusso a due fasi della comunicazione; Le ricerche sugli effetti a lungo termine dei media)
Tra istanze di emancipazione e derive dell’individualismo: per una cittadinanza digitale
(Modernità radicale e globalizzazione; Società della conoscenza ed ecosistema della comunicazione; L’architettura distribuita del web e la nuova sfera pubblica; Comunicazione è cittadinanza: tra inclusione e nuove asimmetrie; Sulla comunicazione pubblica)
Dentro la Società interconnessa: rischi e opportunità della nuova complessità sociale
(La centralità strategica di informazione e conoscenza; L’analisi della società interconnessa; Razionalità limitata e vulnerabilità; La società interconnessa e il ritardo nella cultura della comunicazione)
Rimettere la Persona al centro: per un nuovo Umanesimo
(Una rifondazione dell’etica; La Persona, l’etica e le libertà digitali; Comunicazione e informazione: bisogni primari. Presupposti teorici ed elementi di approfondimento; Elementi per un’etica della comunicazione; Libertà è responsabilità; Il problema della responsabilità; L’etica e la “questione culturale”: per una traduzione operativa; Dentro la “Società Asimmetrica” (1995). Variabili e fattori di contesto)
Il Grande Equivoco. Ripensare l’educazione per abitare i confini e le tensioni della Società Ipercomplessa
(Per comprendere e abitare l’ipercomplessità; L’urgenza di un approccio sistemico alla complessità: il cambio di paradigma e l’evoluzione culturale che condiziona quella biologica; Gettati nell’ipercomplessità; Una ipercomplessità che non è un’opzione; Ripensare l’Umano e la sua interazione complessa con la Tecnica e la Macchina; L’imprevedibilità e l’errore. Ripensare l’educazione per rimanere umani; Di educazione (civica) digitale e di cittadinanza; Educare alla responsabilità, alla complessità, all’empatia, all’imprevedibilità… perché l’educazione digitale non è sufficiente; Il “grande equivoco”; “Educazione è complessità e pensiero sistemico”. Perché Pensiero è azione. Perché cambiamento è complessità sociale; Epilogo)
Riferimenti bibliografici.

vai alla intera scheda dell’editore

Dentro la società interconnessa. La cultura della complessità per abitare i confini e le tensioni della civiltà ipertecnologica

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.