Il neonato con una malattia rara abbandonato dai genitori all’ospedale Sant’Anna di Torino. Era stato concepito dalla coppia tramite fecondazione assistita, 7 novembre 2019

La Stampa ha scoperto la storia di Giovannino, un bambino di quattro mesi abbandonato dai genitori all’ospedale Sant’Anna di Torino. Il piccolo, concepito dalla coppia tramite fecondazione assistita, è affetto da una rarissima malattia genetica, l’Ittiosi Arlecchino, che lo costringe a restare lontano dalla luce del sole. Giovannino ha la pelle ricoperta da una membrana lucida, associata a placche che ricoprono tutto il corpo, placche simili alle pezze che ricoprono il costume della maschera di Arlecchino. Non ci sono cure, l’unico sollievo è ungerlo due o tre volte al giorno con oli e creme perché la pelle si ammorbidisca e si riduca il rischio di sviluppare infezioni. «Non giudichiamo la scelta dei genitori, senza dubbio presa con grande sofferenza. Non si può mai sapere come si reagirà in una situazione finché non si è coinvolti direttamente», ha commentato Daniele Farina, primario di Neonatologia del Sant’Anna. A prendersi cura di Giovannino 50 tra infermieri e medici: «Ha 40 mamme e 10 papà». Nel frattempo, la Casa dell’Affido del Comune, insieme al Tribunale dei minori, valuterà le decine di richieste di affido e adozione che stanno arrivando da ogni parte d’Italia. Stando ai dati della Regione, nel 2018 i bambini non riconosciuti sono stati 20, 12 dei quali nati a Torino. Erano 25 nel 2011 e 24 nel 2015. Diciotto dei 20 minori nati l’anno scorso sono stati subito accolti da famiglie. Uno, gravemente disabile, è stato accolto da una famiglia affidataria, un altro da parenti [Catalano e Mondo, Sta].
Sono 2 milioni le persone affette da una malattia rara in Italia, 32 mila solo in Piemonte: la maggior parte sono bambini. In 8 casi su 10 queste patologie sono dovute a cause genetiche (alterazioni del Dna trasmesse per via ereditaria).

fonti informative dal web:

https://tinyurl.com/yeouzd4e

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.